Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Gazzetta festeggia 130 anni dalla fondazione con Antonio Vivaldi

Alba, in San Domenico, sabato 8 dicembre

Detto il “prete rosso” per il colore dei suoi capelli, fu uno dei violinisti più virtuosi del suo tempo e uno dei più grandi compositori di musica barocca. Considerato il più importante, influente e originale musicista italiano della sua epoca, Antonio Vivaldi fu uno dei pionieri dello sviluppo del concerto, della tecnica del violino e dell’orchestrazione. Sarà la sua opera la protagonista della seconda serata di …Aspettando Natale (sabato 8 dicembre, chiesa di San Domenico, ore 21). Si prevede l’esecuzione del Magnificat e del Beatus Vir: una serata pensata per celebrare il compleanno di Gazzetta d’Alba – da pochi mesi il giornale ha spento centotrenta candeline – e realizzata dalla corale Intonando, affiancata da un gruppo di musicisti tra cui i solisti Chiara Albanese, Maria Russo (soprani) ed Eliana Laurenti (contralto). Il concerto sarà aperto dal coro di voci bianche Intonandoli, che presenterà un programma di laudes natalizie.

La biografia degli ospiti parla da sé. Maria Russo, diplomata in pianoforte e canto lirico, è vincitrice di numerosi concorsi internazionali, e ha cantato in festival e teatri in Italia e all’estero. Eliana Laurenti appare più orientata al polo educativo, a quella funzione di “diffusione” dell’arte a partire dal basso. Recentemente ha conseguito l’abilitazione per l’insegnamento dell’educazione musicale nelle scuole medie e superiori, ha insegnato violoncello e canto lirico.

Il soprano Chiara Albanese collabora con il coro Ruggero Maghini di Torino e con il complesso dell’Aslico-Teatro sociale di Como. L’interesse verso le potenzialità del suono e della musica l’hanno portata a frequentare il corso di specializzazione in musicoterapia al conservatorio Ghedini, dove, a breve, conseguirà il titolo di specializzazione. Esperienze eterogenee, accomunate in un’unica esibizione che avrà il sapore dell’ecletticità e della commistione tra stili e timbri diversi, presupposti fondamentali per rendere giustizia e onore a un artista come Vivaldi. I biglietti gratuiti per il concerto possono essere ritirati da martedì 27 novembre alla libreria San Paolo, in via Maestra 30.

m.v.