Presentato il sito sulle cattedrali piemontesi

“In un tempo di degrado, non solo architettonico ma anche  esistenziale, porre dei segni di bellezza anche umili e semplici è un far rifiorire un’umanità che a volte è depressa, è schiacciata da tanti problemi ma che deve ancora oggi rialzare la testa in forza della bellezza”. Lo ha sottolineato mons. Piergiorgio Debernardi, vescovo di Pinerolo, e delegato dei vescovi di Piemonte e Valle d’Aosta per i beni culturali ecclesiastici, martedì mattina a Torino alla presentazione del sito www.cittaecattedrali.it.

La piattaforma web rappresenta la punta emergente del progetto “Città e Cattedrali” partito nel 2005 per volontà della Fondazione Crt di Torino con la stretta collaborazione delle diocesi piemontesi e della Valle d’Aosta, della Regione Piemonte, delle Soprintendenze.

Otto anni di lavoro, con oltre 20 milioni di investimenti,  coinvolte le 18 Cattedrali presenti nelle due regioni. 15 cantieri realizzati sulle cattedrali e 4 sui musei diocesani. Oltre 300 i siti censiti, suggeriti 45 itinerari, in un patrimonio che spazia tra 10mila edifici di culto, 400.000 beni artistici. Più di mille i volontari. Ecco  alcuni dei numeri più significativi del progetto pensato con la finalità di promuovere un circuito culturale tra le Cattedrali presenti in Piemonte e Valle d’Aosta attraverso il recupero e la valorizzazione del loro patrimonio storico-artistico.  Ora ha uno spazio di promozione, conoscenza, divulgazione comune attraverso il portale.

Chiara Genisio