Giro: nasce il Comitato di tappa. Martedì 4 la presentazione

Sta prendendo forma il Comitato di tappa che dovrà occuparsi della cronometro Barbaresco-Barolo di giovedì 22 maggio, una delle frazioni più attese del Giro d’Italia 2014 (all’incontro di dicembre del Panathlon club Alba il giornalista Beppe Conti l’ha definita una delle più belle cronometro degli ultimi dieci anni).

Una prima riunione, convocata dall’assessore regionale allo sport Alberto Cirio si è svolta martedì scorso all’Atl. Cirio ha proposto come presidente del Comitato l’albese Giulio Abbate, presidente del Panathlon e prima assessore allo sport e poi vicesindaco nelle due amministrazioni Rossetto.

«Il Comitato avrà due gruppi di lavoro: uno istituzionale composto dai sindaci o da amministratori dei dieci Comuni di Langa interessati dal passaggio della tappa; l’altro tecnico-operativo formato da esponenti di società ciclistiche locali, dirigenti e appassionati di ciclismo, alcuni dei quali già coinvolti nei vari comitati di tappa costituiti ad Alba negli anni scorsi», spiega Cirio.

La Barbaresco-Barolo si svilupperà su un tracciato di una quarantina di chilometri, che toccherà Treiso, Manera, Alba, Gallo e Castiglione Falletto, prima di scendere ai piedi della collina di Barolo dalla strada di Bussia e salire verso l’arrivo in piazza Colbert.

c.o.

Martedì 4 febbraio, alle ore 18.30, all’Hotel Calissano di Alba in via Pola 8, verranno presentati il Comitato di tappa e il percorso definitivo della cronometro Barbaresco-Barolo.