Grandinata nell’Astigiano. Danni ai vigneti tra il 5 e il 30%.

ASTI Una grandinata breve e violenta ha colpito a macchia di leopardo l’astigiano, con danni ai vigneti che vanno dal 5 al 30%, ma che in alcuni casi sfiorano il 100%. È accaduto tra le 19 e le 20 di domenica, 9 agosto. Le zone più colpite sono quelle di Nizza Monferrato, nella direttrice verso Castel Boglione e Acqui Terme, e di Costigliole d’Asti tra il concentrico del paese e l’area di Santa Margherita verso la frazione Motta di Costigliole.

I viticoltori parlano di una grandinata “cattiva”: «con chicchi anche grandi come palline da tennis» che per fortuna hanno colpito un’area limitata. I tecnici di Confagricoltura Asti, da parte loro, stanno raccogliendo informazioni sul territorio e circoscrivono l’area oggetto della grandinata tra i comuni di Canelli, Costigliole d’Asti, Cassinasco, Rocchetta Palafea, Calamandrana, Nizza Monferrato, Castel Boglione, Montabone.

Oltre a danni alle colture si registrano anche danneggiamenti a case con tegole divelte e scantinati allagati, e l’abbattimento di alberi soprattutto a Nizza Monferrato.