Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Bra: microcamere contro chi abbandona i rifiuti

BRA Gli agenti della Polizia municipale della città della Zizzola hanno deciso di utilizzare le microcamere per scovare i responsabili di abbandoni di rifiuti.
I controlli, sempre più frequenti e mirati, sia nei pressi degli ecocentri sia lungo le scarpate (specialmente della tangenziale che porta verso Bandito), adesso vengono realizzati con l’impiego della tecnologia.
Come spiega il vicecommissario Sergio Mussetto: «Nelle scorse settimane, a fronte di numerose segnalazioni da parte dei gestori degli ecocentri presenti sul territorio braidese, abbiamo iniziato a posizionare delle microcamere per scovare coloro che vi si recano al di fuori degli orari di apertura, abbandonando i rifiuti il più delle volte proprio davanti alla porta di ingresso. Le riprese hanno già dato i loro frutti, permettendoci di scoprire alcuni responsabili e di multarli».
Nelle prossime settimane questa tipologia di controlli sarà dunque estesa anche ai parchi cittadini, alle aree verdi e alle scarpate della tangenziale, tutti luoghi nei quali spesso alcuni cittadini abbandonano i rifiuti. Anche quelli ingombranti, che potrebbero essere ritirati con una semplice telefonata al servizio di raccolta.
L’assessore all’ambiente Sara Cravero, che si è data l’obiettivo di migliorare il livello dell’igiene urbana, sostiene: «Abbiamo già avviato una campagna, che intendiamo rafforzare, di sensibilizzazione e, al tempo stesso, di controlli, per evitare atteggiamenti incivili, che deteriorano l’ambiente».
Conclude Sergio Mussetto: «Coloro che saranno responsabili di questi abbandoni possono essere multati con un’ammenda di 600 euro, come previsto dal Testo unico ambientale».

v.m.