Ultime notizie

Consumando il cibo giusto si vive meglio l’estate

Alimentazione vegana e vegetariana: sì o no?

ALBA Siamo arrivati a un’altra tappa del percorso con cui Gazzetta vi accompagna nell’estate da vivere con divertimento e in sicurezza. Questa settimana il tema è l’alimentazione: abbiamo incontrato Piero Maimone, direttore del servizio di igiene degli alimenti e nutrizione dell’Asl Cn2, per carpirgli i consigli su come gestire al meglio la dieta dell’estate.
Dottor Maimone, come impostare la nostra alimentazione in estate?
«Iniziando la giornata con una colazione bilanciata: latte freddo o yogurt al posto delle classiche alternative calde, cereali o pane integrale o fette biscottate con un po’ di marmellata, frutta fresca di stagione senza aggiunta di zucchero. Poi meglio suddividere la giornata alimentare in tre pasti principali leggeri e due spuntini. Alimenti ideali per lo spuntino sono frutta e verdura, spremute di frutta fresca non zuccherate, centrifugati di frutta e verdura, sorbetti di sola frutta senza zuccheri aggiunti».
Quali cibi sono più importanti in estate?
«Serve consumare almeno cinque porzioni al giorno tra frutta e verdura di stagione. Nonostante i tanti benefici, non abusare del consumo di frutta fresca, che contiene anche un buon quantitativo di zuccheri, e neppure di quella secca, ricca di calorie».
Un’usanza tipicamente estiva sono i pic-nic: come farli in sicurezza?
«Utilizzando un contenitore termico adeguato, preparato all’ultimo momento. Conservarlo chiuso e in ombra. Scegliere preparazioni a basso rischio, ad esempio evitando salse a base di uova crude».

a.r.

Banner Gazzetta d'Alba