A Cherasco le parole di Anna Frank per ricordare l’Olocausto

CHERASCO Il segno indelebile è la pietra d’inciampo posata due anni fa in via Marconi, nei pressi della sinagoga, e dedicata a Marietta Foà e Mirella Segre.
La Giornata della memoria (di altre iniziative nella nostra zona parliamo a pag. 29, ndr), istituita per ricordare le vittime dell’Olocausto, verrà celebrata a Cherasco venerdì 26 gennaio (ore 20.45) nel salone comunale.
Durante la serata alcuni studenti della scuola media di Cherasco leggeranno pagine del Diario di Anna Frank, seguirà l’intervento della signora Liliana Treves che porterà la testimonianza, sua e della propria famiglia, sul periodo delle persecuzioni nazifasciste.
Il consigliere comunale delegato alla cultura Sergio Barbero sottolinea: «Quest’anno saranno i ragazzi protagonisti. Coinvolgere i più giovani è fondamentale perché a loro dobbiamo tramandare quanto successo, affinché conoscano la storia. L’invito è però esteso a tutti i cittadini per commemorare e guardare al futuro, traendo insegnamenti dalla storia passata».
La scuola media di Roreto coinvolgerà inoltre tutte le classi martedì 30 gennaio nell’assistere alla proiezione al cinema Galateri del film Un sacchetto di biglie del regista Christian Duguay, storia di due bambini ebrei in fuga nella Francia occupata.

c.l.