Per l’ospedale di Verduno occorrerà attendere settembre 2019

Saitta: riprenderemo a investire e ad assumere

ALBA Memori delle troppe scadenze disattese dal 2011 fino ad oggi, da politici di ogni risma e colore, nemmeno per un secondo abbiamo pensato che la promessa del Governatore Sergio Chiamparino, in occasione dell’inaugurazione della Fiera internazionale del tartufo bianco il 5 ottobre, di ultimare l’ospedale entro Natale 2018, potesse rivelarsi quella giusta.

Con l’aiuto degli operai dell’ospedale, coloro che più di tutti, più di direttori di Asl e politici, hanno il polso dell’avanzamento del cantiere, avevamo ipotizzato già in quell’occasione che l’ospedale non avrebbe aperto prima del settembre 2019.

Dalla direzione generale dell’Asl e dalla Regione erano giunte smentite con la garanzia di un’apertura anticipata che non ci sarà. «Apriremo entro la fine dell’estate 2019», ha ammesso il direttore generale Massimo Veglio in un incontro con Gazzetta venerdì 14 dicembre.

«Il cantiere avanza spedito, alcune aree sono già state consegnate e sono iniziati gli allestimenti delle stanze di degenza. Siamo partiti anche con le gare d’appalto per attrezzature, apparecchiature, per servizi come la mensa o commerciali. Nei giorni scorsi è stata seminata l’erba per le aree verdi e sono visibili progressi per la realizzazione della strada di collegamento della Sp7 con l’ospedale», spiega Veglio.

Per l’acquisto delle attrezzature la Regione ha stanziato circa 25 milioni di euro che con i 15 milioni di euro della Fondazione nuovo ospedale Alba-Bra permetteranno di fare di Verduno un’eccellenza a livello regionale.

Per i collaudi di tutta la struttura occorreranno almeno sei mesi ed è chiara l’intenzione di partire a inizio anno per collaudare gli undici piani della struttura in tempo per mettere in funzione tutto il nosocomio entro il settembre 2019. Per seguire i progressi nei lavori interni ed esterni a gennaio l’asl pubblicherà un nuovo video, con l’utilizzo di droni, sul proprio sito per monitorare la situazione, quasi, in tempo reale.

Banner Gazzetta d'Alba