Ultime notizie

Nocciole: vie libera dell’Ue all’uso del termine Langhe in etichetta

Nocciole: convegno a Cherasco su mercato, qualità e prospettive

NOCCIOLE  È stata approvata in via definitiva dall’Unione europea la modifica al  disciplinare della nocciola Piemonte Igp, con l’introduzione del nome Langhe sulle etichette dei prodotti realizzati esclusivamente con le nocciole coltivate nell’areale delle Langhe.

«Si conclude con successo un progetto a cui ho lavorato per due anni e che ci permetterà di tutelare uno dei nostri prodotti di maggiore eccellenza – sottolinea il presidente della Regione Alberto Cirio -, ma anche di valorizzare un nome garanzia di qualità che differenzia le Tonde gentili delle “Langhe” da tutte le altre nocciole presenti sul mercato»

«Questo è un momento molto importante e fondamentale per l’economia del nostro territorio in quanto  viene stabilito che un nome geografico appartiene a quel territorio e ai prodotti che crescono su quella terra», afferma la vicepresidente del Consorzio di tutela Nicoletta Ponchione. «E’ stato un lavoro lungo, che ha avuto bisogno dell’approvazione degli enti pubblici ai vari livelli  (Regione e  Ministero  delle  Politiche  agricole e forestali)  per  poi  approdare  sui  tavoli dell’Unione europea. Con il sostegno delle  Organizzazioni professionali agricole che hanno creduto in questo progetto e del Gal Langhe Roero Leader possiamo mettere finalmente la parola “inizio” e non “fine” alla vicenda perchè da oggi inizia un nuovo e proficuo percorso per l’ulteriore valorizzazione della nocciola Piemonte Igp», aggiunge Ponchione. A questo proposito è previsto un incontro tecnico che si terrà il 14 ottobre, alle 20.30, nella sede operativa del Consorzio, a Castagnito (via Alba 15), nel quale verranno illustrate dettagliatamente le modifiche apportate al Disciplinare di produzione.

 

Banner Gazzetta d'Alba