Rianimata da carabinieri e 118 dopo un arresto cardiaco sabato, migliorano le sue condizioni di salute

Tre intossicati dal monossido di carbonio nella frazione Foresto di Cavallermaggiore

ASTI È fuori pericolo e non ha subito danni neurologici, a dirlo sono i sanitari del Cardinal Massaia di Asti, la donna di  46 anni che era stata colta da un arresto cardiaco mentre si trovava sotto i portici rossi in piazza Alfieri, nella mattina di sabato 14 dicembre. A prestare i primi soccorsi, allertati dai passanti, era stata una pattuglia dell’Arma: i militari avevano iniziato le manovre di rianimazione con il defibrillatore automatico in dotazione e proseguito fino all’arrivo dei soccorsi. I sanitari del 118 hanno proseguito con le operazioni sino a rianimarla. Le sue condizioni erano apparse gravi, immediato il trasferimento all’ospedale, stamane i medici hanno comunicato il miglioramento delle sue condizioni.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba