Dopo Fresu, Monfortinjazz allunga con I musici di Guccini

MONFORTE  Si amplia il calendario dell’edizione 2020 di Monfortinjazz. Dopo l’apertura, sabato scorso, affidata alle note del quintetto di Paolo Fresu (a cui si riferiscono le immagini di questa pagina), il festival annuncia che a chiudere il cartellone saranno I musici di Francesco Guccini.

Sul palco, sabato 8 agosto alle 21.30, la chitarra e la voce di Juan Carlos Flaco Biondini, accompagnato al pianoforte da Vince Tempera, al sax da Antonio Marangolo, al basso da Pierluigi Mingotti e alla batteria da Ivano Zanotti.

Dopo l’annuncio del ritiro dalle scene del celebre cantautore, si tratta di un’occasione per riascoltare i grandi classici del maestro bolognese, eseguiti da coloro che lo hanno accompagnato negli anni in giro per l’Italia.

La data segue i concerti di Lucio Corsi, sabato 1° agosto e del fisarmonicista Richard Galliano, giovedì 6 agosto. Merita una visita la mostra fotografica curata da Alex Astegiano e allestita nella chiesa di Sant’Agostino fino al 6 settembre (tutti i giorni, esclusi il martedì e il mercoledì, dalle 10 alle 18). Il percorso per immagini, in collaborazione con Attraverso festival, ripercorre gli ultimi quindici anni di concerti e raccoglie i ritratti dei tanti artisti che si sono esibiti nell’auditorium Horszowski.

a.d.