Il gruppo Miroglio lancia le prime mascherine chirurgiche stampate

ALBA Il gruppo Miroglio ha continuato nei mesi scorsi la ricerca e la sperimentazione legata alla produzione delle mascherine chirurgiche che diventano oggi stampabili e personalizzabili. L’evoluzione del progetto è stata possibile grazie alla sinergia e alla collaborazione tra la business unit M360 e la Sublitex, società del gruppo specializzata in stampa transfer. Pur mantenendo intatte le caratteristiche di dispositivi medici monouso in conformità alla Direttiva 93/42/Cee e marchiati Ce, oltreché un’efficienza di filtrazione batterica superiore al 98%, le nuove mascherine chirurgiche proposte dal gruppo Miroglio sono stampabili e personalizzabili con qualsiasi logo, colore e grafica attraverso un processo di sublimazione sullo strato più esterno.

La mascherina chirurgica è ormai indispensabile per la protezione del singolo individuo e della comunità ed è diventata un accessorio quotidiano indissolubilmente legato al proprio look. Il gruppo Miroglio va incontro a questa necessità creando uno spazio di contaminazione tra arte e tecnologia e proponendo soluzioni su misura per l’esigenza dei clienti. Inoltre a partire da questa settimana sarà disponibile un e-commerce on-line dedicato https://www.progettom360.com/ dove anche i privati potranno acquistare le mascherine chirurgiche stampate, scegliendo tra una tinta unita in bianco o una grafica disegnata.  Dichiara Stefano Mulasso, responsabile della business unit M360: «Grazie al nuovo macchinario che abbiamo acquistato, abbiamo avviato da pochi giorni una nuova linea totalmente dedicata alla produzione di mascherine chirurgiche stampate. La nostra ricerca non finisce qua, siamo sempre attenti alle nuove possibilità e pronti a metterci in gioco continuamente».