Tavolo allargato alle associazioni di categoria per la Stamperia di Govone

ALBA Il sindaco di Alba Carlo Bo ha incontrato i sindacati, mercoledì 2 settembre, riguardo la chiusura della Stamperia di Govone della Miroglio e si è deciso di far partire un tavolo tecnico per la ricollocazione dei lavoratori che al momento sono in cassa integrazione per cessata attività. Saranno coinvolti, oltre all’azienda tessile albese e alle sigle sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, anche le associazioni di categoria Confindustria, Confartigianato, Coldiretti, Confederazione italiana agricoltori, Confagricoltura, Associazione commercianti albesi, il Centro per l’impiego, l’Apro e i sindaci del territorio circostante.

Parallelamente all’impegno e al dialogo in corso portato avanti nelle ultime settimane dal sindaco albese con alcune aziende, il tavolo vuole essere un ulteriore canale per la ricollocazione delle 151 persone rimaste senza impiego da luglio. Alcuni di loro, nei giorni scorsi, sono già riusciti a reinserirsi nel mondo del lavoro, mentre il Gruppo Miroglio nell’accordo sindacale siglato il 4 agosto si è impegnato a ricollocare internamente da un minimo di 22 a un massimo di 34 dipendenti.