Asti, aumentano reati informatici, 345 truffe

Mima il gesto di tagliare gola alla sua ex, arrestato
Questura Torino

Ad ASTI Il Covid-19 ha inciso sull’attività della Questura che, nel 2020, ha registrato un aumento significativo delle truffe telematiche, 345 contro le 286 del 2019. «Era evidente che il maggior utilizzo degli strumenti informatici durante la pandemia sarebbe sfociato in attività criminali», spiega il questore Sebastiano Salvo. In aumento anche i reati legati al Codice rosso: 41 denunce per maltrattamenti (+6), 53 per lesioni personali e 15 per percosse.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba