Alba: tampone rapido per la Polizia locale sull’ambulatorio mobile della Fondazione Nuovo Ospedale

ALBA Martedì 2 febbraio in piazza Risorgimento ad Alba nove vigili del Corpo di Polizia Municipale di Alba si sono sottoposti al tampone rapido per la ricerca dell’antigene Sars-Cov-2 eseguito dall’equipe medica dell’ambulatorio mobile “L’abbraccio più forte” donato dalla Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus all’Asl Cn2 e promosso dall’artista Valerio Berruti per sostenere l’emergenza Coronavirus.

Ai test, i nove esponenti della Polizia locale di Alba sono risultati tutti negativi.

I tamponi rapidi sono stati eseguiti nell’ambito della campagna di screening attivata dalla Regione Piemonte per la ricerca antigenica del Covid-19 mediante tampone naso-faringeo.

Il Corpo di Polizia municipale rientra tra le strutture comprese nel programma di screening del Servizio Sanitario Regionale e il Comando dei Vigili di Alba ha colto l’opportunità per i colleghi che non avevano eseguito tamponi recentemente ed hanno dato la propria disponibilità a sottoporsi al test volontariamente.

«Ringrazio la Regione Piemonte, la nostra Asl Cn2 e la Fondazione Nuovo Ospedale Alba – Bra per questa opportunità di screening – dichiara l’assessore alla Polizia municipale Marco Marcarino – Il Corpo di Polizia Municipale è una delle categorie più esposte a rischio di contagio Coronavirus proprio per il costante lavoro a contatto con il pubblico durante il servizio quotidiano svolto in mezzo alla gente. Il controllo è molto importante per la sicurezza dei cittadini e dei colleghi».

Nella capitale delle Langhe i test sono stati eseguiti dal personale medico dell’Asl Cn2   supportato da alcuni volontari, attraverso l’ambulatorio itinerante dall’autunno scorso disponibile per i 75 comuni di Langhe e Roero, per un’assistenza sanitaria territoriale.