Sull’inceneritore all’Inproma interrogazione di Ivano Martinetti (M5S) in Consiglio regionale

CERESOLE L’ampliamento dell’inceneritore di farine animali richiesto dall’Inproma è arrivato in Consiglio regionale attraverso un’interrogazione rivolta da Ivano Martinetti (Movimento 5 stelle) all’assessore all’ambiente Matteo Marnati. «Ho chiesto quale posizione intenda assumere la Giunta regionale in merito a questa operazione, dal momento che associazioni, cittadini e amministratori locali esprimono grande preoccupazione su problemi di tipo ambientale, sulla qualità dell’aria e sulla vicinanza dell’impianto a siti tutelati dall’Unesco», afferma Martinetti.

Il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Ivano Martinetti

Il consigliere regionale albese continua: «Il timore, espresso da più parti, riguarda un possibile aumento di produzione di sostanze nocive come gli ossidi di azoto e il monossido di carbonio. Preoccupazioni che non sembrano interessare l’assessore all’ambiente Marnati che, rispondendo alla mia interrogazione, ha ribadito l’assenza di competenze della Regione nell’ambito di questo iter, limitandosi a elencare le specifiche tecniche del progetto». Conclude Martinetti: «Pensiamo che le voci di cittadini, associazioni e amministratori locali debbano essere tenute in maggiore considerazione. Per questo continueremo a vigilare sull’iter, a partire dalla conferenza dei servizi prevista per il 4 marzo a Cuneo».