Pasticceria Bosca di Canelli: il pensionamento di Sergio e Michelina

CANELLI Dopo 45 anni di attività nella pasticceria in piazza Amedeo d’Aosta, Sergio Bosca e Michelina Tealdo non saranno più dietro il bancone del celebre bar canellese. Il locale cambia gestione e passa nelle mani di Marco e Tiziana, giovani pasticceri che hanno imparato l’arte e i segreti di questo mestiere proprio dagli storici titolari. Si tratta di un meritato riposo per i due coniugi che, per quasi mezzo secolo, hanno fornito dolci creazioni agli abitanti della cittadina spumantiera.

foto tratte dalla pagina Facebook della pasticceria
Ogni giorno Sergio, già panettiere prima di approdare al mondo dolciario, si è alzato prima del sorgere del sole per svegliare piazza Aosta e le vie limitrofe con il dolce profumo delle brioches appena sfornate, mentre poche ore dopo, prima che la campana di San Tommaso suonasse come ogni mattina, Michelina in negozio preparava i primi caffè per i clienti. Ora il testimone passa nelle mani di Marco e Tiziana, mentre  la coppia canellese potrà godersi i successi dei figli Andrea, attore televisivo, ed Elena, proprietaria di un cake shop a Torino.
I coniugi hanno quindi ringraziato tutti coloro che li hanno accompagnati durante l’attività con un post su Facebook: «45 anni di persone che abbiamo avuto il privilegio di servire, aiutare e accompagnare con i nostri dolci prodotti, nei momenti più belli  della loro vita;
 45 anni di persone che da clienti sono diventati anche amici e, in alcuni casi, anche parte della nostra famiglia.; 45 anni di collaborazione con prestigiose aziende del territorio per creare prodotti di altissima qualità; 45 anni di buongiorno, buon pomeriggio, buonasera detti con il sorriso e con il cuore, e anche buonanotte, per quelli che, durante il periodo di Pasqua o Natale, passavano davanti al negozio verso mezzanotte e vi trovavano Michelina ancora intenta a preparare le belle confezioni regalo».
Lorenzo Germano