Ultime notizie

Fuori dai fogli, ospite Roberto Ponzio per i 100 anni del re del tartufo d’Alba

Sabato sarà presentata la biografia per immagini di uno dei protagonisti degli anni ruggenti di Alba

Fuori dai fogli, ospite l'avvocato Roberto Ponzio per i cent'anni del re dei tartufi
Roberto Ponzio © Marcato

IL PODCAST Come ogni giovedì, il 7 settembre alle 18 uscirà una nuova puntata del videopodcast Fuori dai fogli, un format originale di Gazzetta d’Alba che coinvolge grandi ospiti in venti minuti d’intervista e approfondimenti, disponibile su Facebook, Youtube e Spotify. L’avvocato Roberto Ponzio è passato a trovarci per raccontare la storia del padre, patriarca dell’enogastronomia, in vista della presentazione del volume Roberto Ponzio. Come il tartufo bianco d’Alba conquistò il mondo di sabato 9 settembre, alle 10.30, nella sede dell’Aca.

L’albese è stato intervistato da Paolo Rastelli e Francesca Pinaffo nella redazione della testata, dove ha raccontato la modernità del personaggio nella capacità di cogliere l’importanza di mantenere l’equilibrio con la natura per preservare prodotti come il tartufo bianco. Un’altra peculiarità è l’invenzione di strategie pubblicitarie come il dono di splendidi esemplari di Tuber magnatum Pico ai potenti del mondo: tra gli altri, la regina Elisabetta Il, Charles De Gaulle e Richard Nixon.

Fuori dai fogli, ospite l'avvocato Roberto Ponzio per i cent'anni del re dei tartufi 1
Francesca Pinaffo, Paolo Rastelli e Roberto Ponzio

Roberto Ponzio, una biografia per immagini

I cento anni di Roberto Ponzio, re del tartufo di Alba 1

IL PERSONAGGIO Roberto Ponzio. Come il tartufo bianco conquistò il mondo è il libro che sarà presentato sabato 9 settembre alle 10.30 nella sala incontri dell’Associazione commercianti albesi, a cent’anni esatti dalla nascita di uno dei maggiori protagonisti degli anni ruggenti di Alba. E soprattutto del successo del prodotto legato alla città capace di esercitare il maggior fascino per il suo aroma, i miti che ne avvolgono la cavatura, la sua esclusività: il tuber magnatum Pico.

Originario di Neive, Roberto Ponzio «subito dopo la guerra seppe conquistarsi una fama meritata di grande conoscitore ed esperto di tartufi bianchi e del loro ambiente (…). I pezzi più pregiati, le pezzature migliori facevano poi attrazione e invidia a tutte le infinite mostre del tartufo ad Alba e a Moncalvo, ove fu presente sin dal 1947 (…). Nel 1962 si aggiudicò alla mostra concorso della Fiera del tartufo di Alba il primo premio assoluto con medaglia d’oro. Si ripeté l’anno successivo ottenendo l’ambito titolo di re del tartufo d’Alba, succedendo a un altro mitico personaggio quale fu Giacomo Morra». Le citazioni sono tratte dalla motivazione della benemerenza concessa da Alba a Ponzio due anni prima della morte, nel 2006: l’ultimo di una serie infinita di riconoscimenti.

L’opera, una sorta di biografia per immagini, ha la copertina disegnata da Ugo Nespolo, mentre Franco Manzone è l’autore dei testi. Alla presentazione di sabato, oltre allo scrittore e al celebre artista, prenderanno parte il presidente della Regione Alberto Cirio, il presidente dell’Aca Giuliano Viglione, il giornalista Gianmario Ricciardi. 

I cento anni di Roberto Ponzio, re del tartufo di Alba

Davide Barile

Banner Gazzetta d'Alba