Destinazione Ricerca e Sviluppo. Strumenti e competenze per supportare l’innovazione in azienda

Giovedì 18 aprile Confindustria Cuneo ospiterà un convegno che prevede una prima parte di presentazione del Bando Swich e di altre misure regionali, seguito dagli incontri B2B tra imprenditori e docenti del Politecnico di Torino

Destinazione Ricerca e Sviluppo: strumenti e competenze per supportare l’innovazione in azienda
destinazione RD _A4 - 66

CUNEO È un appuntamento importante per più ragioni quello che si terrà giovedì 18 aprile presso la sede di Confindustria Cuneo. Lo è perché, in primo luogo, perché il convegno “Destinazione ricerca e sviluppo. Strumenti e competenze per supportare l’innovazione” consentirà di conoscere i dettagli del Bando Swich promosso dalla Regione Piemonte con l’obiettivo di supportare le attività di ricerca, sviluppo e valorizzazione dell’innovazione (Rsi). Le opportunità di finanziamento regionale, che comprendono anche misure regionali a supporto dello sviluppo delle start-up innovative e della formazione su tecnologie avanzate, saranno illustrate da Nicolò Cometto, responsabile del Servizio Sviluppo Impresa presso Confindustria Cuneo.

Il secondo motivo d’interesse legato all’evento è costituto dalla sessione di incontri B2B della durata di 30 minuti l’uno per favorire la collaborazione tra professori e ricercatori del mondo accademico e imprenditoria, coprendo aree le più diverse.

Per quanto riguarda il tema di circolarità e processi, parteciperà agli incontri Debora Fino, professoressa ordinaria Dipartimento Scienza Applicata e Tecnologia Disat mentre sul fronte energia sarà presente Alfonso Capozzoli, professore ordinario Dipartimento Energia (Denerg). Danilo Demarchi, professore ordinario dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni (Det) sarà il referente sull’elettronica mentre Enrico Martini, professore ordinario Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio (Dist) sarà il riferimento per meccanica e meccanizzazione e Carlo Rosso, professore associato Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale (Dimeas) per informatica, big data e Ai. Paolo Fino, Mariangela Lombardi, Laura Montanaro, professori ordinari Disat saranno a disposizione per progetti legati ai materiali, mentre con Alberto Tagliaferro, professore associato confermato Disat e Mauro Giorcelli, ricercatore Disat, ci si potrà confrontare sui temi di biochar e dei processi fisici industriali. A Eleonora Atzeni, professoressa ordinaria Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione (Digep), infine, spetterà il confronto sul mondo delle tecnologie.

Mauro Danna, responsabile Innovazione Confindustria Cuneo, spiega: «Non ci sono più dubbi sul fatto che l’innovazione e la ricerca & sviluppo siano fattori di competitività per le imprese in un mercato veloce e smart, attraversato dalle due transizioni gemelle, quella green e quella digitale. L’industria europea dal periodo pandemico sta aumentando in modo significativo gli investimenti in ricerca e sviluppo a riprova del fatto che sono considerati strategici per mantenere la competitività. Con l’evento di giovedì si intende far interagire tre elementi: le aziende, con le loro idee progettuali, i ricercatori del Politecnico con le loro competenze e le opportunità messe a disposizione dalla Regione Piemonte per finanziare la ricerca e lo sviluppo».

Paolo Fino, responsabile della sede monregalese del Politecnico di Torino aggiunge: «Ci fa particolarmente piacere far parte di questa iniziativa che vede Confindustria Cuneo e Politecnico di Torino procedere a braccetto sulla strada della disseminazione delle possibilità di innovazione per le aziende del territorio. Questo è un passo che va nella direzione della costituzione del nostro hub comune nell’area di Mondovì, ospitato presso la sede del Politecnico e destinato a far crescere le occasioni di sviluppo delle imprese cuneesi.  A Mondovì stiamo costruendo una stazione sperimentale di trasferimento tecnologico in cui favorire l’incontro tra due attori che contribuiscono alla costruzione di offerta di innovazione, con Confindustria Cuneo che fornisce supporto per la partecipazione ai bandi e il Politecnico che copre tutte le aree disciplinari nelle quali si può sviluppare la ricerca, per portare avanti progetti volti a favorire il trasferimento e l’atterraggio tecnologico dell’innovazione all’interno delle aziende».

Banner Gazzetta d'Alba