Il centro di Torino come una grande Basilica all’aperto

TORINO Un grande “Basilica all’aperto”, da piazza san Giovanni a piazza Castello, via Roma, piazza San Carlo, via Po e piazza Vittorio – lungo tutti i luoghi in cui il Papa passerà, in alcuni anche più volte. Grandi maxischermi renderanno visibili le immagini dei vari momenti della visita del Papa alle persone che la potranno così seguire passo dopo passo. Compresa la messa durante la quale ci sarà anche la possibilità di ricevere la comunione, grazie alla presenza delle molte chiese lungo il percorso, da cui partiranno i diaconi per la distribuzione. «L’immagine di questa “chiesa senza mura”», ricorda mons. Cesare Nosiglia, l’Arcivescovo di Torino, «nel cuore della città rappresenta a mio avviso un segnale forte di una Chiesa in uscita, così cara a papa Francesco».

 

papa Francesco 2

Fervono gli ultimi preparativi in attesa dell’arrivo di papa Bergoglio a Torino. Gli organizzatori invitano a utilizzare il più possibile i mezzi pubblici per arrivare e muoversi in città. Sul sito www.sindone.org è pubblicato il percorso che compirà il Papa da quando arriverà all’aeroporto domenica mattina verso le 8 fino alla sua partenza lunedì pomeriggio dopo aver incontrato i giovani degli oratori in piazza Solferino. Mons. Nosiglia ha invitato i torinesi, ma non solo a dare il benvenuto a Papa Francesco lungo tutto il percorso. A partire dal piazza Rebaudendo il suo viaggio sarà sull’auto scoperta.

In piazza Vittorio, dove verrà celebrata la messa chi ha il pass dovrà entrare nella zona transennata entro le 9 di domenica mattina, per tutti sarà garantita l’acqua, distribuita anche in tutto il centro. Il consiglio degli organizzatori è anche quello di indossare un cappello, considerato che si prevede una bella giornata.

La Città di Torino dedicherà alla visita di Papa Francesco del 21 e del 22 giugno ampio spazio nei suoi canali informativi, a partire dal sito web www.comune.torino.it, che per l’occasione avrà una veste grafica dedicata al Santo Padre. L’impegno è di offrire ai cittadini e ai tanti pellegrini che visiteranno Torino in questa occasione una serena occasione di festa, anche attraverso una puntuale e aggiornata offerta informativa sia attraverso le sue pagine web, sia con i social network, sia attraverso i pannelli informativi distribuiti sul territorio.

agd

Banner Gazzetta d'Alba