Sanità, Saitta: Un esame su tre inappropriato

TORINO In Italia un esame sanitario su tre non dovrebbe essere prescritto. In Piemonte se ne registrano 15,9 per abitante, mentre lo standard nazionale è di 12. Sono i dati che fanno dire all’assessore regionale alla sanità, Antonio Saitta, che c’è un «eccesso di diagnostica che non comporta solo costi vistosi per la sanità, ma rischi per i pazienti». «Eliminando gli esami inutili si dimezzerebbero le liste d’attesa. Dove ci sono troppi primari e troppe attrezzature si fanno più esami del necessario».

Ansa