Presentato ad Alba il nuovo libro di Gian Maria Aliberti Gerbotto

ALBA E‘ la saluzzese Caterina Rinaudo, moglie del noto commercialista Piero Carone, la protagonista de L’ottavo giorno di Katarina, il nuovo romanzo di Gian Maria Aliberti Gerbotto, presentato sabato 25 novembre ad Alba, alla Fiera Internazionale del tartufo. Responsabile dei servizi sociali e scolastici del municipio, e poi anche presidente del consiglio comunale, la donna con la passione per la pittura, è molto conosciuta in provincia.

Il terzo romanzo e decimo libro del 45enne giornalista saluzzese, è forse la sua prima opera “impegnata”, come si evince dalla frase che Antonio Bozzo del Corriere della Sera ha scritto per il retro di copertina al libro. E come è risultato dalla bella intervista che la giornalista de La Gazzetta d’Alba Adriana Riccomagno ha fatto all’autore in una Sala Fenoglio gremita.

Nel libro si toccano temi importanti come il femminicidio (la Prefazione del romanzo è della criminologa Roberta Bruzzone), l’emergenza di un carcere dalle porte girevoli dove ci si finisce con facilità e chi invece dovrebbe starci veramente, è fuori; e si spezza una lancia contro il giustizialismo cavalcante e i pregiudizi della gente complici i processi sommari che si svolgono nei salotti televisivi piuttosto che nelle competenti aule di tribunale,

“Il noto giornalista newyorkese John Alberti, unico personaggio di fantasia del mio libro, dopo la vacanza che un anno fa lo aveva portato dalle nostre parti, ora decide di trasferirsi a vivere nella provincia cuneese, ma qui viene rovinosamente trascinato in un intricato caso di femminicidio”.

Ha raccontato, incalzato dalle domande della giornalista, lo scrittore ormai anche celebre personaggio televisivo, che questa estate abbiamo visto impegnato su Rai 1 ad Unomattina e ora è ospite fisso nei programmi di Gigi Marzullo.

Anche in questo nuovo romanzo già presentato venerdì scorso al prestigioso Circolo L’Caprissi di Cuneo davanti ad un folto pubblico,continua così la carrellata di personaggi noti e meno noti della Provincia Granda che l’autore ha disseminato lungo la storia, coinvolgendoli nella trama. Tutti citati con i loro veri nomi, cognomi e ruoli sociali nella vita reale. Per gli amanti del gossip cittadino, ecco servito un motivo in più per leggerlo. Così come sono reali i luoghi e le ambientazioni del giallo; i protagonisti del thriller si trovano a passeggiare in centro Alba, fanno l’aperitivo al Civico Undici e cenano in città alla locanda del Cortiletto. Il protagonista del giallo nel suo prerigrinare incontra e conosce personaggi noti dell’albese: Lilliana Allena, Manuela Bossolasco, il sindaco di Monforte Livio Genesio; il musicista Filippo Cosentino, lo chef Davide Palluda, e l’editore Carlo Borsalino…

Per poi passare, nei capitoli successivi a Saluzzo, Cuneo, Mondovì.

Alla presentazione albese è seguito lo show cooking dello chef stellato Massimo Camia.

L’ultimo romanzo di Aliberti, con all’attivo già ben nove libri, spesso dedicati al mondo dei vip e pubblicati anche da case editrici del calibro di Piemme e Mondadori, o distribuiti da Rizzoli e de Agostini, si potrà acquistare in libreria al prezzo di 16 euro e presto sarà disponibile anche on line.

Per ulteriori informazioni: Gian Maria Aliberti Gerbotto tel 339 1042299 alibertigiovanni72@gmail.com