Strade bianche: Diego Rosa ha dato spettacolo con una lunga fuga

Strade bianche: Diego Rosa ha dato spettacolo con una lunga fuga
L'arrivo vittorioso di Alaphilippe in piazza del Campo a Siena.

CICLISMO Sull’albo d’oro della Strade bianche c’è il nome del fancese Julien Alaphilippe, arrivato da solo in piazza del Campo a Siena davanti al danese Fuglsang e al belga Van Aert (terzo anche lo scorso anno), ma per gli appassionati della nostra zona è stata soprattutto  la grande giornata di Diego Rosa. Il cornelianese del Team Sky ha dato spettacolo sugli sterrati e sui saliscendi delle colline senesi con una corsa tutta all’arrembaggio e una fuga di quasi 120 chilometri (in parte da solo) che ha movimentato la gara. Il roerino è andato all’attacco dopo soli 31 chilometri assieme al tedesco Nico Denz e al francese Léo Vincent. Al terzetto si è poi aggiunto l’altro francese Alexandre Géniez. Il quartetto, dopo 60 chilometri di corsa, è arrivato ad avere 4’20” di vantaggio sul gruppo. Le schermaglie tra i primi sono proseguite senza interruzioni. Prima, sono rimasti da soli Rosa e Geniez. Poi, il francese ha forato, ma è rientrato Denz. A questo punto Rosa ha sferrato un altro attacco, staccando Denz e restando da solo in fuga, col gruppo dei migliori a 2’50”.

Strade bianche: Diego Rosa ha dato spettacolo con una lunga fuga 1

Man mano che la corsa entrava nel vivo i big hanno accelerato e la fuga di Rosa è terminata  a 36 chilometri dall’arrivo, quando è stato raggiunto da un gruppo formato da 14 corridori:  Benoot, Wellens, Fuglsang, Lutsenko, Schachmann, Van Avermaet, Stybar, Alaphilippe, Lampaert, Bettiol, Clarke, Seigle, Van Aert, Power e Skujins. In pratica, tutti i favoriti per la vittoria finale. Da notare che Rosa era l’unico corridore del Team Sky nel gruppo dei migliori.

Negli ultimi chilometri gli attacchi si sono susseguiti a ritmo serrato e Rosa, affaticato dalla lunga fuga, ha perso contatto coi primi. All’ingresso a Siena  sono rimasti davanti i tre che poi finiranno sul podio. Nell’ultimo chilometro Alaphlippe ha messo al firma sulla corsa, lasciando a 2 secondi Fuglsang e a 27 Van Aert diventando il  primo francese a imporsi a Siena. Rosa ha chiuso al ventiquattresimo posto a 3 minuti dal vincitore.

La Strade bianche ha dimostrato l’eccellente stato di forma del roerino, che tornerà in gara a fine mese in Romagna, partecipando alla Settimana internazionale Coppi e Bartali, breve corsa a tappe vinta lo scorso anno.

Su Gazzetta d’Alba in edicola martedì le impressioni di Rosa dopo la bella prestazione in Toscana.

Corrado Olocco

 

Banner Gazzetta d'Alba