I provvedimenti della giunta Cirio: fondi per scuole di montagna e per le case Atc di Bra

Alberto Cirio nomina la nuova Giunta Regionale con Icardi, Carosso e Gabusi

TORINO Prosecuzione dei servizi extraLea, sostegno alle scuole di montagna, supporto alla maternità e alla genitorialità, sono stati i principali provvedimenti assunti questa mattina (venerdì 26 luglio) dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Alberto Cirio.

Extra Lea. Con uno stanziamento di 27,5 milioni di euro la Giunta ha provveduto alla copertura finanziaria necessaria per la prosecuzione dal 1° agosto 2019 dell’erogazione dei cosiddetti “servizi extra Lea”, ovvero quelle prestazioni non ricomprese nei livelli essenziali di assistenza, quali le cure domiciliari, gli assegni di cura, i contributi economici di assistenza per pazienti non autosufficienti.

Scuole di montagna. Ammonta a 528mila euro il finanziamento stanziato, su proposta degli assessori Fabio Carosso e Andrea Tronzano, per sostenere il mantenimento e lo sviluppo dei servizi scolastici statali nei territori montani durante l’anno scolastico 2019-2020.

La partecipazione ad appositi bandi consentirà alle Unioni montane:

  • la copertura dei costi sostenuti per l’impiego di personale nella scuola dell’infanzia, della scuola primaria e nella scuola secondaria di primo grado nell’ambito di iniziative finalizzate al mantenimento dell’offerta scolastica nei casi di accertate condizioni di sofferenza, per un importo massimo di 18mila euro per ciascuna situazione;
  • la razionalizzazione di particolari realtà di pluriclasse per un importo massimo di 5.000 per ciascuna situazione di scuola primaria e di 8mila euro per ciascuna situazione di scuola secondaria di primo grado.

Supporto alla maternità e genitorialità. Le nuove azioni per sostenere la maternità e la genitorialità presentate dall’assessore Chiara Caucino prevedono di potenziare l’attività del 40 Centri per le famiglie, che dovranno prestare particolare attenzione a quelle che vivono situazioni critiche a causa delle condizioni socio-economiche o delle crisi di coppia, aiutare le famiglie adottive di minori disabili con più di 12 anni, sostenere le attività di call center per l’accoglienza in emergenza di gestanti, madri sole con bambino in situazioni svantaggio e di fragilità.

La dotazione finanziaria è di 1.290.000 euro, destinati ai Centri per le famiglie, agli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali e, per il call center, ai Gruppi di volontariato vincenziano e al Comune di Torino.

La Giunta ha inoltre deliberato:

  • su proposta dell’assessore Chiara Caucino, l’autorizzazione all’Agenzia territoriale per la casa del Piemonte Sud all’utilizzo di 252mila euro per un intervento di manutenzione straordinaria sui fabbricati di Novello 5/7 e via Monti 66/68/70 ad Asti e di 305mila euro per un intervento di manutenzione straordinaria in via Cacciatori delle Alpi n. 21/23/25/27/29/31 a Bra, nonché  l’autorizzazione all’Agenzia territoriale per la casa del Piemonte Centrale di utilizzare 125mila  euro per un intervento di manutenzione straordinaria in alloggi di proprietà del Comune di Collegno, Villaggio Leumann;
  • su proposta dell’assessore Marco Protopapa, gli orientamenti ed i criteri per il nuovo programma triennale di aiuti all’apicoltura, che per il 2019-2020 stanzia 1.400.000 euro;
  • su proposta dell’assessore Roberto Rosso, l’espressione del parere favorevole anche per gli anni 2018 e 2019 dell’applicazione dell’accordo tra Italia e Svizzera sull’imposizione fiscale dei lavoratori frontalieri e la compensazione finanziaria ai Comuni italiani di confine.
Banner Gazzetta d'Alba