Visita madre in ospizio e muore per un malore. Il figlio della vittima, “Non è stato soccorso”

Tre intossicati dal monossido di carbonio nella frazione Foresto di Cavallermaggiore

TORINO Va a trovare l’anziana madre ricoverata in una casa di riposo e muore dopo essere stato colto da malore. E’ successo il 22 gennaio in una struttura sanitaria a Torino. La vittima è un infermiere di 55 anni il cui figlio sta valutando la possibilità di presentare un esposto in procura: “Nessuno – denuncia – ha provato a rianimare mio padre e la struttura non mi risulta sia dotata di defibrillatore.

Trovo inconcepibile che una casa di cura non sia dotata di primo soccorso”. Il giovane si è rivolto all’avvocato Aldo Cristini.

Secondo il referto degli operatori del servizio 118 intervenuti sul posto “al nostro arrivo nella stanza in cui si trovava il paziente era presente il medico della struttura e personale qualificato. Nonostante ciò nessuna manovra rianimatoria era stata messa in atto in quel momento”.

La struttura si trova in zona Crocetta a Torino.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba