Culle piene all’ospedale di Mondovì. Nel 2020 sono già nati 125 bambini

Culle piene all’ospedale di Mondovì. Nel 2020 sono già nati 125 bambini

MONDOVÌ L’ospedale Regina Montis regalis di Mondovi registra, a metà marzo, un numero di 125 nati, il 25% in più rispetto al numero registrato nello stesso periodo del 2019. Una nota positiva in un periodo difficile, caratterizzato dall’emergenza Covid-19.

Spiega il direttore facente funzione dell’ostetricia e ginecologia Alice Peroglio Carus: «I medici, le ostetriche e le Oss del reparto, pur molto attenti alle disposizioni di sicurezza dettate dalla direzione sanitaria, cercano in ogni modo di mettere a proprio agio le partorienti e le puerpere con l’obiettivo di non permettere che l’ansia e la preoccupazione legati all’emergenza coronavirus compromettano un momento tanto bello e importante».

«Anche per il percorso nascita – aggiungono il responsabile del consultorio Gianfranco Cilia e la responsabile della diagnosi prenatale Rosalba Giachello – si seguono le indicazioni regionali in base alle quali sia l’attività consultoriale sia le indagini ecografiche e gli esami legati alla diagnosi prenatale sono eseguiti utilizzando tutte le precauzioni previste».

Banner Gazzetta d'Alba