Canale, giovane azzannato da un cane: dieci giorni di prognosi

Il sindacato: la Regione chiarisca il ruolo di Amos
Immagine d'archivio.

CANALE Un giovane canalese, F.V. è stato azzannato nel polpaccio da un cane boxer incrociato con un pitbull, senza museruola né guinzaglio. Il fatto è accaduto lunedì 25, intorno alle 20, davanti alla sua proprietà, lungo una strada inghiaiata che costeggia gli orti di via Torino, molto frequentata da proprietari di cani che li portano a fare i bisogni, spesso incuranti di raccogliere le deiezioni. La compagna del giovane, nel vedere che la proprietaria del cane non aveva raccolto gli escrementi, l’ha invitata a farlo. Ne è nato un diverbio durante il quale la padrona del cane ha chiamato altre quattro persone della sua famiglia in soccorso, intervenute con altri cani, uno dei quali ha ferito il ragazzo. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Sommariva del Bosco e i sanitari del 118, che hanno trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale  San Lazzaro di Alba dove gli sono stati applicati oltre quindici punti di sutura. La prognosi del giovane, che ha sporto denuncia ai Carabinieri di Canale, è di dieci giorni.

e.c. 

Banner Gazzetta d'Alba