Tromba d’aria sul Cuneese: ingenti danni a frutta e cereali

CUNEO Sono ingenti i danni all’agricoltura causati dal forte temporale che, fra il pomeriggio e la sera di mercoledì 22 luglio, ha colpito una vastissima area della Granda. Lo rileva Coldiretti Cuneo, i cui tecnici sono al lavoro per analizzare la situazione azienda per azienda e suggerire ai produttori gli interventi necessari.

Una tromba d’aria, unita alla pioggia torrenziale, si è abbattuta sul Saviglianese e sul Fossanese, dove ha abbattuto anche alberi secolari e in poco tempo ha mandato in tilt la viabilità locale.

I danni maggiori si sono concentrati sulle campagne lungo la statale Saluzzo-Savigliano e in direzione Genola nelle frazioni Sanità, Suniglia e San Salvatore. Le raffiche di vento hanno scoperchiato capannoni e altre strutture a uso agricolo come magazzini, depositi e rimesse. Allettati i cereali e le colture erbacee con danni particolarmente ingenti sul frumento, per il quale era in corso la trebbiatura che, data l’ingente quantità di pioggia caduta, ha subìto uno stop, e sul mais.

Coldiretti registra anche casi di frutteti divelti dal vento, con interi ettari di meleti colpiti e le reti antigrandine che, per via del cosiddetto “effetto vela”, non hanno retto, tra pali rotti e piante a terra.

Bufera di vento e pioggia forte, con grandine a macchia di leopardo, hanno interessato anche Monregalese e Langhe, con danni che i tecnici Coldiretti stanno rilevando sui noccioleti tra Piozzo, Carrù e Bastia Mondovì, sui vigneti a Cigliè e sul mais a Farigliano.