La risposta dell’Assessore Marco Gabusi alle dichiarazioni del consigliere Martinetti in materia di trasporto pubblico

La risposta dell'Assessore Marco Gabusi alle dichiarazioni del consigliere Martinetti in materia di trasporto pubblico

TRASPORTO PUBBLICO In riferimento alle dichiarazioni del Consigliere regionale Ivano Martinetti sul presunto immobilismo della Giunta in materia di trasporto pubblico, l’Assessore regionale ai trasporti Marco Gabusi fa sapere che le osservazioni vanno respinte al mittente, rappresentante di un governo che a meno di due settimane dall’apertura delle scuole non ha ancora chiarito gli elementi necessari all’organizzazione della mobilità pubblica.

La Regione Piemonte si infatti è mossa da subito con l’Agenzia della mobilità piemontese per fare ciò che è nelle sue reali possibilità, ovvero capire le esigenze delle aziende e delle scuole, con le quali ha aperto numerose interlocuzioni.

Risulta quanto meno assurdo ricevere ramanzine da un esponente della coalizione di un governo che alle ore 18.30 del 31 agosto, ovvero a meno di 14 giorni dall’apertura delle scuole, non ha ancora le idee chiare e su quali siano le linee guida del trasporto pubblico, come del resto su molti altri argomenti.

L’immobilismo di cui parla il Consigliere Martinetti non trova corrispondenza nella realtà di una amministrazione regionale che ha sempre partecipato con il suo Assessore ai trasporti alla Commissione trasporti della Conferenza delle Regioni, contribuendo a produrre migliaia di documenti ai quali però il governo non ha mai dato risposta, mentre le Linee Guida sono cambiate almeno tre volte, gettando il trasporto pubblico nel caos.

Al contrario di ciò che si legge nelle dichiarazioni del Consigliere Martinetti la Regione Piemonte è stata fin troppo operativa: se il governo fosse stato altrettanto laborioso certamente non ci si troverebbe a pochi giorni dall’apertura delle scuole senza sapere cosa fare.

Banner Gazzetta d'Alba