La Fiera dell’editoria piemontese di Cavallermaggiore ritorna sabato 11 e domenica 12 dicembre

La Fiera dell'editoria piemontese di Cavallermaggiore ritorna sabato 11 e domenica 12 dicembre

CAVALLERMAGGIORE Dopo un anno di sosta forzata, ritorna nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 dicembre la Fiera piemontese dell’editoria, dedicata alle piccole e medie case editrici. Ci saranno però alcune anticipazioni giovedì 9 e venerdì 10 dicembre.

L’evento proporrà al pubblico tre diverse aree da visitare: quella espositivo-fieristica in piazza Vittorio Emanuele II, dove saranno ospitati una selezione di venti editori del Piemonte, tra i quali Araba Fenice, Golem edizioni e Priuli e Verlucca, l’Anteprima scuole, sezione che coinvolgerà le elementari e medie di Cavallermaggiore, Marene e Monasterolo, oltre alle superiori di Savigliano, Racconigi e Saluzzo, e l’area per incontri e presentazioni.

La Fiera dell'editoria piemontese di Cavallermaggiore ritorna sabato 11 e domenica 12 dicembre 1
Una foto dall’edizione 2019

La Fiera prenderà ufficialmente il via giovedì 9 dicembre alle 20.30 al teatro San Giorgio con la serata “Io scrivo, tu scrivi, noi leggiamo”, organizzata dai volontari della biblioteca Nuto Revelli di Cavallermaggiore che hanno per l’occasione contattato cinque autori locali che potranno finalmente presentare i propri libri dopo il periodo pandemico: Elena Bonino (Natale e l’amore), Lara Arcostanzo (Giovanni Tibaldi. Vita di un medico condotto), Beppe Cigna, Chiara Racca Revelli, Sabina Giacone del Buono (Nel nome di Maria. Voci e immagini alla Madonna), Domenico Racca (Francesi e Giacobini a Cavallermaggiore. 1796-1804), Graziella Ravera Olocco (Piovono cani e gatti). 

Venerdì 10 dicembre alle 18.30 al teatro San Giorgio Domenico Agasso, vaticanista de La Stampa, dialogherà con il vescovo di Pinerolo Don Derio Olivero. Alle 21 invece si terrà l’appuntamento a Marene con Fabio Geda e Enaiatollah Akbari per la presentazione di Storia di un Figlio. Andata e ritorno. A moderare l’incontro tra i due autori ci sarà la giornalista di La Stampa Torino Adriana Riccomagno.

Sabato 11 riflettori puntati sull’ala comunale di Cavallermaggiore con l’atteso taglio del nastro alle 10 in presenza delle autorità e dei partner dell’evento: un brindisi seguito dalla presentazione del progetto “Libera il libro” e dell’ultima opera di Alice Basso, giallista milanese, Nel morso della vipera (Garzanti), che discuterà con Valeria Buscatti, responsabile del centro culturale “Le clarisse” di Racconigi. Nel pomeriggio alle 15.30 l’incontro con Filippo Bessone, già autore dei Trelilu, che presenterà Astrid la giostraia pubblicato da Golem edizioni. Si proseguirà con Ugo Revello, autore di Balengo! e Speruma bin! (Priuli & Verlucca) per immergersi nell’atmosfera del dialetto piemontese e delle radici di alcuni dei suoi più diffusi modi di dire. Alle 17 grande attesa al Teatro San Giorgio per l’arrivo di Carlotta Perego e del suo Vegetale, facile e veloce (Gribaudo). A dialogare con la blogger di Cucina botanica ci sarà il giornalista Rocco Moliterni, per anni responsabile delle pagine di arte e di enogastronomia della Stampa.

Poco dopo, sarà presente Tiziana Ferrario, la giornalista del Tg1, che presenterà il suo primo romanzo La principessa afghana e il giardino delle giovani ribelli (Chiarelettere) in dialogo con la giornalista di La Stampa Cuneo Vanna PescatoriStrettamente legato al tema centrale del libro, ovvero la difesa dei diritti delle donne, è l’iniziativa del Comune di Cavallermaggiore: l’Amministrazione ha acquistato un importante numero di copie del suo libro, che verranno vendute al pubblico durante il finesettimena della Fiera. L’intero ricavato sarà devoluto all’associazione Mai+Sole di Savigliano che si occupa da anni di sostenere e portare aiuto a donne in difficoltà e vittime di violenza. Il teatro San Giorgio sarà ancora protagonista alle 21 quando il performer torinese Guido Catalano si esibirà con il suo Fiabe per adulti consenzienti (Rizzoli).

La Fiera dell'editoria piemontese di Cavallermaggiore ritorna sabato 11 e domenica 12 dicembre 2
Uno scatto dell’edizione 2018

Si riparte domenica 12 alle 10 con l’incontro “Nati per leggere” organizzato dalla biblioteca civica Nuto Revelli e la consegna dei libri ai nuovi nati 2021. A seguire Voleggendo, letture animate per piccoli lettori da parte delle volontarie della biblioteca e la presentazione di Viviana Albanese e Marco Andrea Zambelli autori di Le nove fasi e Fine corsa (Puntoacapo) moderati da Cristina DaglioPomeriggio di incontri all’ala comunale alle 15.30 con Valerio Carlo Lovera e il suo 28 settembre 2003, e Puntoacapo editore per il suo momento “Voci di libri: letture con Rinaldo Caddeo, Sergio Gallo, Mario Marchisio, Luca Pizzolitto, Alfredo Rienzi, Emanuele Spano. Alle 16.30 ci sarà invece un attesissimo spettacolo rivolto ai più piccoli: al teatro San Giorgio arriva infatti Geronimo Stilton in pelliccia e baffi per la sua ultima serie fantasy Imaginaria (Piemme Edizioni). Ultimo appuntamento della Fiera, presso l’ala comunale, sarà la presentazione del libro All’ombra del ciliegio (Edizioni del Faro) della giornalista Ilaria Salzotto, accompagnata per l’occasione da Simona Solavaggione di Trs radio.

 

Per il programma completo degli eventi, che sono a ingresso libero, è consultabile il sito www.fierapiemonteseeditoria.it o sulla pagina Facebook.

Lorenzo Germano

Banner Gazzetta d'Alba