Ultime notizie

Cambio al vertice per la Polizia amministrativa: a Cuneo arriva Davide Balbi

Gruppo criminale favoriva l'immigrazione clandestina di islamici radicali 1
Alla Questura di Asti la consegna dei passaporti avverrà il mercoledì pomeriggio.

CUNEO Il primo dirigente Davide Balbi ha assunto la guida, l’8 maggio, della Divisione di polizia amministrativa e sociale della Questura, dopo il trasferimento della funzionaria Floriana Gesmundo, inviata a comandare la Polizia postale di Bari. Nel cuneese la Prima dirigente Gesmundo era giunta il 24 maggio 2021, proveniente dal commissariato di Pescia, nel Pistoiese: nella Granda ha gestito la fase più acuta dell’emergenza passaporti, concordando un calendario di aperture straordinarie non solo a Cuneo ma anche presso gli sportelli avanzati di Alba, Bra e Ceva.

Assieme alla dirigente ha lasciato il capoluogo anche la Vice questore Fiorella Colangelo, seconda in comando della specialità, assegnata alla Divisione di polizia anticrimine della Questura di Savona. A entrambe il Questore Nicola Parisi ha rivolto parole di apprezzamento per il lavoro svolto e un augurio per il prosieguo della carriera professionale.

Conseguita la laurea in Giurisprudenza nel 1997, Balbi ha iniziato la carriera in Polizia nei reparti mobili di Genova e Milano: nel 2000 è entrato a far parte della squadra sperimentale di Polizia giudiziaria della Procura del capoluogo lombardo. Divenuto commissario nel 2002 è tornato al 6° reparto mobile di Genova, prima di intraprendere, nel 2010, un percorso di specializzazione nell’ambito della Polizia scientifica, entrando a fare parte del Gabinetto regionale della specialità.

In questo campo ha contribuito a risolvere, fra gli altri, l’omicidio della novantenne Giovanna Mauro Mori accoltellata dal vicino di casa, Angelo Sechi, nel 2017 con un paio di forbici. Nel 2018 ha fornito supporto ai periti della Procura di Genova durante le indagini seguite al crollo del ponte Morandi prima di venir trasferito, l’anno seguente, a Torino. Nel capoluogo piemontese ha partecipato alle indagini sull’omicidio di Massimo Melis e a quelle per lo stupro di una studentessa al campus universitario, nel novembre del 2022.

Davide Gallesio

 

Banner Gazzetta d'Alba