Ma per fortuna che c’era il Gaber, viaggi tra inediti e memorie del Signor G con GIOELE DIX per Attraverso Festival a Cherasco

Martedì 1 agosto, piazza Arco del Belvedere ore 21.00 a Cherasco, ingresso 18 €, biglietti in prevendita su www.mailticket.it

Ma per fortuna che c’era il Gaber, viaggi tra inediti e memorie del Signor G con GIOELE DIX per Attraverso Festival a Cherasco
Gioele Dix,

CHERASCO Da sempre appassionato gaberiano, in occasione del ventennale della sua scomparsa, , entrambi complici da anni delle sue affettuose scorribande gaberiane Gioele Dix è ospite di Attraverso Festival con Ma per fortuna che c’era il Gaber viaggi tra inediti e memorie del Signor G in una doppia replica, Martedì 1 agosto a Cherasco (cn) e Giovedì 31 Agosto a Casale Monferrato (Al).

Ma per fortuna che c’era il Gaber è il più recente di una serie di tributi che Gioele Dix, a partire dal 2004, anno in cui si tenne il primo Festival Gaber a Viareggio, ha dedicato all’artista milanese del quale è stato convinto ammiratore fin dall’adolescenza: del Gaber cantautore, ma soprattutto del Gaber pensatore, capace di intercettare gli umori e le contraddizioni della sua contemporaneità, Gaber infatti, insieme al suo straordinario compagno di scrittura Sandro Luporini, ha saputo intercettare gli umori di una generazione vitale, polemica, inquieta spesso anticipandone contraddizioni e cambi di rotta.

«Vedere Giorgio Gaber a teatro era un’esperienza che ti segnava. Niente a che vedere con un comune spettacolo o concerto. Sul palco sprigionava energia pura. Grazie alla sua potenza espressiva, sapeva dare corpo alle parole come nessun altro. Era capace di farti ridere, emozionare, indignare. Era un pensatore e un incantatore. Andavi a vederlo una volta e volevi tornare a rivederlo una seconda e poi una terza. Nei primi anni settanta sono stato uno sfegatato gaberiano, uno dei tanti».

Lo spettacolo è costruito come un insolito itinerario all’interno del teatro-canzone di Gaber e Luporini, in cui si intrecciano brani conosciuti del loro repertorio con musiche e testi variamente inediti: versi mai musicati, canzoni mai eseguite dal vivo, monologhi abbozzati e mai completati. uno spettacolo assolutamente speciale, appassionato e originale, nel quale convivono sorprese (un esilarante monologo inedito sulla Rivoluzione d’Ottobre) e rievocazioni personali (il primo incontro assolutamente casuale fra Gaber e Dix nella hall di un albergo di Mestre), brani d’annata (Il Riccardo, Barbera e champagne) e bozze di canzoni tipicamente alla Gaber-Luporini su cui inventare una musica (Appunti di democrazia).

Decisivo è stato per realizzarlo l’apporto della Fondazione Gaber, che ha svelato l’esistenza di questi preziosi materiali e li ha messi a disposizione del progetto.

Attraverso Festival è un progetto dell’Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour ETS e Produzioni Fuorivia con la collaborazione dell’Ente Aree Protette Appennino Piemontese. Con il patrocinio di Unesco World Heritage List – Paesaggi Vitivinicoli di Langhe Roero e Monferrato, con il contributo del Ministero della Cultura è realizzato grazie al sostegno di Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Fondazione CRAL. Con la collaborazione e il sostegno dei comuni di Alba, Barolo, Bergolo, Borghetto Borbera, Bosio, Bra, Calamandrana, Casale Monferrato, Cassano Spinola/ Gavazzana, Cherasco, Gamalero, Gavi, La Morra, Morbello, Nizza Monferrato, Ovada, Parodi Ligure, Rocca Grimalda, Saluzzo, San Cristoforo, Serravalle Scrivia, Spigno Monferrato, Tortona e grazie al contributo di Banca d’Alba, Consorzio Tutela del Gavi, Gruppo Entsorga, Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero e alla collaborazione di Alexala e Quarto Piemonte. Un ringraziamento speciale va inoltre alla Direzione Regionale Musei Piemonte, ai numerosi soggetti che operano sul territorio e che sono partner fondamentali di questo Festival: Associazione Oltregiogo, Libarna Arteventi, Associazione Amici del Forte e di Gavi, Associazione Memoria della Benedicta, i Consorzi dei vini, i produttori e le associazioni culturali e sociali del territorio.

www.attraversofestival.it

Banner Gazzetta d'Alba