Ultime notizie

A Novello un presidio con passeggiata solidale per il veterinario Vacchetta

Mercoledì 25 ottobre, il dottore stava curando i ricci e ha sentito degli spari, uscendo è stato aggredito dai cacciatori

Tutto pronto per il "Riccio day" domenica primo dicembre al Cinema Vekkio

NOVELLO Il Fronte animalista, un gruppo d’azione attivista apolitico e antispecista, ha organizzato a Novello per sabato 11 novembre alle 10 in piazza Vittorio Emanuele II un presidio con passeggiata di solidarietà aperti a tutti per sostenere il Centro recupero ricci La ninna, che dopo l’aggressione del veterinario Massimo Vacchetta, che lo dirige, ha ricevuto diverse minacce anonime.

L’aggressione è avvenuta nella mattinata di mercoledì 25 ottobre, mentre il dottore stava curando i ricci degenti nella struttura e ha sentito diversi spari che hanno terrorizzato i suoi animali, dipendenti e i volontari. Esasperato dalla situazione è sceso di casa e ha raggiunto i cacciatori per chiedere loro di allontanarsi ma è stato aggredito.

Dopo l’aggressione, il Centro ricci La ninna ha ricevuto minacce anonime ed è anche calato il numero di volontari della struttura, nonostante sia stata messa in sicurezza con sistemi di videosorveglianza avanzati. La situazione di difficoltà in cui versa, necessita dell’aiuto e della solidarietà dei cittadini.

Il presidio vuole essere anche un’occasione per portare l’attenzione sul decreto che permette ai cacciatori di sparare ovunque, anche nei parchi urbani e vicino ai centri abitati rendendo la situazione molto pericolosa.

Sono numerosi, anche in questo periodo, gli incidenti segnalati a causa della caccia e il rischio che aumentino è più che concreto, dato che ora la caccia è consentita anche in aree protette e urbane, dove è facile mettere a rischio anche le persone che non hanno più la libertà di passeggiare serenamente.

«Abbiamo deciso di fare la passeggiata per solidarietà a Massimo e alla Ninna e perché siamo rimasti scossi da quello che è successo e perché da sempre siamo contrari alla caccia e vogliamo esprimere anche in questa occasione il nostro pensiero», dicono gli organizzatori.

Per informazioni, è possibile contattare su Facebook il Centro recupero ricci La ninna o il Fronte animalista.

  • Il video dell’aggressione al veterinario Vacchetta

Banner Gazzetta d'Alba