Ultime notizie

L’Ordine dei Cavalieri delle Langhe organizzerà una mostra su Pinot Gallizio

L'Ordine dei Cavalieri delle Langhe organizzerà una mostra su Pinot Gallizio 2

ALBA In occasione della 94° edizione della Fiera internazionale del tartufo bianco di Alba, l’Ordine dei Cavalieri delle Langhe organizzerà una mostra dedicata all’illustre artista albese. Pinot Gallizio, figura di spicco nell’ambito dell’arte contemporanea, verrà celebrato attraverso un’esposizione che si propone di rendere omaggio alla sua visionaria creatività e al suo significativo impatto nel panorama artistico internazionale.

Nato ad Alba, Gallizio, è stato ufficiale nella Seconda guerra mondiale, poi partigiano e infine farmacista. Passerà tuttavia alla storia per il suo genio artistico lasciando un’impronta indelebile nel mondo dell’arte con il suo grande spirito innovativo e il suo eclettismo.

L’iniziativa, promossa dall’Ordine dei Cavalieri delle Langhe, in collaborazione con l’associazione Insieme di Cuneo, lo spazio espositivo Corso Torino 18 e la galleria Busto Mistero di Alba, mira ad offrire al pubblico un’opportunità unica di immergersi nell’universo creativo di questo straordinario artista.

Oltre alla sede espositiva della mostra si desidera coinvolgere l’intera città di Alba, creando una mostra diffusa.

A questo proposito si contatteranno nelle prossime settimane il centro studi Beppe Fenoglio, il teatro Sociale Busca e il Comune di Alba per organizzare un itinerario museale diffuso, che oltre ai quadri in mostra, permetta di ammirare le opere custodite da questi importanti enti cittadini.

«Siamo felici di poter rendere omaggio a Pinot Gallizio, un genio innovatore che partendo da un piccolo Comune di provincia ha saputo varcare i confini nazionali, con la sua originalissima creatività», afferma Andrea Vero, presidente dell’Ordine dei Cavalieri delle Langhe. «Questa mostra è un tributo al suo straordinario talento e alla sua capacità di influenzare l’arte contemporanea internazionale».

La mostra sarà un evento imperdibile per tutti gli amanti dell’arte, per i turisti e soprattutto per i cittadini albesi ai quali la mostra è dedicata. Ulteriori dettagli riguardanti la mostra saranno resi disponibili nelle prossime settimane.

Bruna Bonino

 

Banner Gazzetta d'Alba