Ultime notizie

Costruiamo insieme l’Alba del futuro: secondo appuntamento

 2

ALBA Si è svolto ieri, sabato 2 marzo, il secondo appuntamento di Costruiamo insieme l’Alba del futuro, l’iniziativa ideata dalla coalizione a sostegno del candidato sindaco Alberto Gatto per promuovere un lavoro partecipato in vista del programma elettorale per le elezioni dell’8-9 giugno 2024. Sono quattro in tutto gli eventi e i prossimi saranno dedicati a Famiglia e cura il 9 marzo, dalle 9 alle 12 presso il circolo di Montebellina, e il 16 marzo a tema Giovani e futuro che si terrà in H-Zone, sempre dalle 9 alle 12. Il secondo appuntamento è stato articolato su tre filoni di lavoro: ambiente, spazio urbano e mobilità. Dopo l’introduzione le persone si sono suddivise in tre veri e propri tavoli di lavoro, forniti di idee, penne e post-it. La coalizione, infatti, ha presentato una mappa della città e ai partecipanti sono stati distribuiti i post-it di tre colori: arancione per le idee che non vogliono vedere realizzate o ciò che vorrebbero assolutamente cambiare, giallo per idee concrete e attuabili, verdi per i propri sogni. Alla fine della giornata di lavoro, i post-it sono stati attaccati alla mappa, andando a segnare dove vorrebbero che la propria idea si realizzasse. La mattinata è stata molto partecipata con un’affluenza superiore al centinaio di persone e più di 80 a lavorare simultaneamente.

Dopo l’affissione dei post-it è stato il momento di Alberto Gatto, il 34enne candidato sindaco, che ha dichiarato: «Che bella mattinata, che bella partecipazione! L’immagine di oggi regala una sensazione, un sentimento inequivocabile, Alba ha voglia di qualcosa di nuovo, di essere partecipe e protagonista. I temi di oggi sono molto importanti, io ho girato, partecipato e ascoltato il lavoro dei tre tavoli. Mi sento di dire che sia stata una mattinata estremamente proficua». Il candidato ha aggiunto: «I tre temi sono collegati e interconnessi in molti punti. Parto dalla mobilità, uno dei temi più sentiti per tutti noi albesi. Dopo cinque anni siamo ancora qua che aspettiamo le promesse sbandierate dall’attuale Amministrazione. Perché? Perché forse credevano che esistesse una bacchetta magica, mentre l’unica magia realizzabile si chiama studio, si chiama lavoro. Il traffico albese è un problema complesso, ma guai a pensare che dobbiamo accontentarci della situazione attuale. Serve però essere concreti e non ideologici, avere visione e non rassegnazione. Terremo insieme le grandi opere e i miglioramenti delle questioni locali di mobilità. Lavoreremo in concreto sulla mobilità sostenibile: con le infrastrutture, piste ciclabili e spazi pedonali sicuri, con un cambio di mentalità sul trasporto pubblico e su iniziative mirate per andare incontro alle esigenze delle persone, convolgendole, come fatto questa mattina, per essere parte attiva del cambiamento che vogliamo realizzare».

«Lo spazio urbano», continua Gatto, «dev’essere pensato per le persone che tutti i giorni lo vivono. Gli spazi devono essere fruibili e sicuri per chi vuole correre, passeggiare o stare fuori di casa. Io da bambino giocavo a San Cassiano all’aperto, ora questi spazi non ci sono quasi più. Dobbiamo ridare ad Alba questi spazi di socialità». Il candidato ha poi parlato della tematica ambientale: «Parlando di ambiente non posso che ribadire quanto già detto nei giorni scorsi. Immaginiamo Alba come la nostra casa, la vogliamo pulita, organizzata e in buona salute. Per questo dobbiamo prenderci cura dell’ambiente albese, e la cura per l’ambiente non dev’essere concepita come misure spot dal sapore green, ma come aspetto da considerare a 360 gradi durante l’azione amministrativa». Conclude Gatto: «Già stiamo dimostrando che un nuovo modo di fare politica è possibile, dimostreremo che un nuovo modo di fare amministrazione è possibile. In sinergia con i cittadini».

Banner Gazzetta d'Alba