Torino spiritualità ad Alba

Gianmaria Testa: Da questa parte del mare, il libro
Gianmaria Testa: a lui è dedicata la decima edizione dell'Alba jazz festival

gianmaria testaALBA. Per il terzo anno consecutivo Torino Spiritualità è ad Alba, questa volta con quattro appuntamenti dedicati a indagare il Silenzio, fucina della creazione,  spazio metafisico in cui l’impasto umano e creativo prendono forma.

Un dialogo tra artisti, giovedì 24 settembre alle 21 nel Teatro sociale di Alba, sarà l’atto introduttivo della terza edizione di Torino spiritualità ad Alba. Durante la serata il cantautore e scrittore Gianmaria Testa incontrerà Francesco Cordero e il pubblico per conversare intorno al “silenzio” inteso come luogo dell’arte, come condizione necessaria alla nascita dell’idea artistica e alla sua fruizione.

La rassegna  proseguirà il 25 settembre (alle 21) con Enzo Bianchi, priore del Monastero di Bose e autore letterario: il secondo incontro sarà dedicato a «entrare in contatto con il divino, cogliere la voce di Dio attraverso l’ascolto di noi stessi e di ciò che abbiamo intorno».
Sabato 26 settembre dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 nella chiesa della Natività di Maria è prevista una Giornata esperienziale di avvicinamento alla meditazione con Luciano Fico.
Domenica 27 settembre (alle 21) il teatro Giorgio Busca di Alba ospiterà la messa in scena del Calapranzi di Harold Pinter (vedi box). Un allestimento teatrale nel quale il Silenzio, inteso come mancanza di scambio e di comunione di intenti, recita implicitamente il ruolo del reale protagonista.

Sull’ultimo numero di Gazzetta, in edicola, le interviste ai protagonisti e le presentazioni dettagliate dei singoli appuntamenti

Banner Gazzetta d'Alba