Il Comune di Alba apre il portafoglio

MercoledSciopero dell'igiene urbana

ALBA Si aprono i forzieri di piazza Duomo. È la conseguenza dell’ottava variazione di bilancio approvata dal Consiglio comunale con il voto positivo della sola maggioranza. Due milioni di euro l’importo complessivo della manovra, resa possibile oltre che dalla situazione finanziaria positiva del Comune anche dall’ultima legge di stabilità varata dal governo Renzi che dovrebbe (non è ancora stata approvata ufficialmente) consentire ad Alba di superare i vincoli del Patto di stabilità, ossia investire gli 8,6 milioni dell’avanzo di amministrazione in cassa.

alba comune municipio 1

In soldoni, l’Esecutivo guidato dal sindaco Maurizio Marello spenderà 150 mila euro entro il 31 dicembre e 1,3 milioni di euro a inizio anno, per arrivare a un investimento da 5-6 milioni di euro nel corso del 2016. I lavori programmati per dicembre comprendono la manutenzione straordinaria di cimiteri, impianti sportivi, aree verdi, teatro, edifici scolastici, il ripristino di manti stradali e la progettazione dell’intervento di sistemazione di strada Baresane.
Sono invece in previsione per l’anno nuovo la costruzione della scuola media nel quartiere Moretta (3,6 milioni di euro), interventi di adeguamento e riqualificazione sugli edifici scolastici Fenoglio, Biancaneve, Coppino e Rodari (652 mila euro), sugli impianti sportivi Piave e Saglietti a Mussotto (94 mila euro), la manutenzione straordinaria del teatro Giorgio Busca (131 mila euro) per la quale si spera anche in un contributo dei privati, che nell’ambito dell’iniziativa ministeriale Art bonus potrebbero ottenere detrazioni fiscali finanziando nuove realizzazioni, manutenzioni e restauri nel campo dell’arte e della cultura.
Inoltre, verrà incrementato di 115 mila euro il fondo per la manutenzione straordinaria dei torrenti e di 108 mila euro quello per la riqualificazione delle aree verdi. «Ma mancano i soldi per la tanto attesa riqualificazione di corsa Italia e al Consorzio socio-assistenziale, visti i 500 mila euro stanziati con la variazione per le spese correnti, sarebbe stato opportuno destinare almeno 200 mila e non 70 mila euro», ha commentato al termine il capogruppo di Forza Italia Carlo Bo. Queste sono le parole del sindaco Maurizio Marello: «Il miglior modo per concludere l’anno amministrativo, affrontato nonostante le difficoltà di tagli e crisi con grande responsabilità, e per iniziare il 2016, in cui auspichiamo che l’apertura di nuovi cantieri possa dare slancio all’economia».

Enrico Fonte

Banner Gazzetta d'Alba