I ragazzi imparano a programmare i computer

BRA I Digital champions (www.digitalchampions.it) di Langhe e Roero, coordinati da Anna Nervo, “campionessa” braidese, e Mauro Viano, “campione” di Monticello, danno il via al nuovo anno con l’appuntamento di sabato 23 gennaio a Bra. Il CoderDojo è un movimento internazionale che nasce e si diffonde su base volontaria e gratuita. Si propone di insegnare ai bambini il linguaggio della programmazione al computer attraverso Scratch, uno specifico software gratuito, semplice e accessibile a tutti.

Coderd
La parola è composta da “coder”, cioè chi scrive programmi, e “dojo”, termine giapponese che indica il luogo dove ci si allena per apprendere le arti marziali. Il CoderDojo è infatti una specie di palestra per la programmazione, l’informatica e la robotica: un luogo dove i ragazzi mettono alla prova la loro creatività, la logica e si divertono a inventare animazioni e videogiochi con la guida di volontari esperti, chiamati “Mentor”.
Il primo evento del 2016 del CoderDojo Langhe e Roero si terrà sabato 23 gennaio dalle 14.30 alle 17.30 presso il Centro di aggregazione giovanile di via Brizio a Bra. Sono invitati i bambini dai 7 ai 14 anni, che potranno iscriversi attraverso la piattaforma on line eventbrite.it o via e-mail agli indirizzi di Nervo (anna.nervo@gmail.com) e Viano (mauro.viano@outlook.com).
La partecipazione è gratuita, ma i posti sono limitati.
Per partecipare è necessario portare con sé un computer, con qualsiasi sistema operativo, e una merenda da consumare insieme. I genitori devono accompagnare i bambini e rimanere con loro durante il pomeriggio.
Il CoderDojo di Langhe e Roero è anche su Facebook e Twitter.

a.r.

Banner Gazzetta d'Alba