Una gardenia per aiutare l’Aism

ALBA Festa della donna in nome della solidarietà. Anche quest’anno il colore della gardenia dell’Aism (contributo minimo di 15 euro) colorerà più di 5.000 piazze italiane, dal 5 all’8 marzo. I volontari dell’Aism sezione Cuneo sono pronti ad accogliere le persone che vorranno aiutare la ricerca contro la sclerosi multipla (più di 75mila casi e 2,7miliardi in costo sociale ogni anno in Italia), malattia del sistema nervoso centrale che “ama” le donne e i giovani: due casi su tre sono al femminile e la malattia si manifesta soprattutto nella fascia d’età tra i 20 e i 40 anni.

gardenia-178719_1280
L’iniziativa nazionale si svolge sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica e con il patrocinio di Pubblicità progresso. Tra gli sponsor il principale è Simmenthal che, nel 2015, ha donato 1.000 ore di riabilitazione per le persone con sclerosi multipla. I testimonial sono Antonella Ferrari attrice e persona affetta dalla malattia, da sempre madrina dell’associazione, la giornalista Gaia Tortora e Cristel Carrisi, giovane conduttrice televisiva e cantautrice, figlia dei cantanti Al Bano e Romina Power. Inoltre dal 28 febbraio al 13 marzo, con il numero solidale 45.504, è possibile donare 2 euro da rete mobile e fissa (anche 5 euro da rete Tim, Infostrada, Fastweb e Tiscali).

«La gardenia di Aism ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento dei progetti di ricerca e al potenziamento di servizi per le persone colpite da sclerosi multipla, in particolare per le donne a cui questa manifestazione è dedicata. Invitiamo le persone a contribuire anche quest’anno, per vivere una Festa della donna molto speciale e ricca di solidarietà». Queste sono le parole di Sara Dalmasso, presidente della sezione Aism di Cuneo. I volontari cuneesi saranno presenti nelle principali città della Granda e in diversi paesi e centri commerciali.
Per informazioni dettagliate: www.aism.it.
Livio Oggero

Banner Gazzetta d'Alba