Avvicendamenti pastorali in diocesi

Il vescovo: «Metto gli ultimi in primo piano»

Carissimi presbiteri, diaconi, religiosi, religiose e fedeli laici. Pace a voi!

Domenica 3 luglio 2016 molti parroci hanno annunciato le nomine e i trasferimenti che li riguardano. Ritengo opportuno, però, far conoscere a tutti gli avvicendamenti proposti e concordati, orientati verso un modello di Chiesa sempre più ispirata all’esortazione apostolica Evangelii gaudium di papa Francesco e alle indicazioni emerse dal Convegno ecclesiale di Firenze, che intendono coinvolgere e abilitare tutti i ministeri e i carismi.

Diventa sempre più necessario lavorare in sinergia – sacerdoti, diaconi e religiosi in comunione con laici preparati e responsabilizzati – a servizio della pastorale, considerando che non è più possibile garantire la presenza di parroci residenti e di conseguenza l’Eucaristia festiva in tutte le parrocchie della diocesi.
I cambiamenti che sono stati decisi – elencati nel comunicato sotto – tendono ad andare in questa direzione, rispondendo anche al desiderio espresso da alcuni sacerdoti di un cambio di parrocchia. Voglio ringraziare tutti i preti, i diaconi e i religiosi per la generosa disponibilità dimostrata accettando le proposte fatte loro per il bene della diocesi.

Sono particolarmente unito al clero anziano: a coloro che hanno rassegnato le dimissioni al raggiungimento dell’età canonica, ma che grazie alla buona salute possono continuare nel loro servizio, e a quanti pur passando ad altri incarichi di maggiore responsabilità, sono ancora una risorsa preziosa e un aiuto ai confratelli e ai fedeli.

Invito i sacerdoti giovani e quelli in piena attività ad avere un particolare riguardo nei confronti dei sacerdoti anziani, ai quali dobbiamo grande stima e riconoscenza. Spero che questi avvicendamenti, che si sono resi opportuni o necessari, siano accolti da tutto il popolo di Dio con spirito di comunione e con rinnovato impegno per il bene di tutta la nostra amata diocesi. Affido alla Vergine del Buon Consiglio e ai nostri santi e beati il cammino della nostra Chiesa. Vi benedico.

+ Marco Brunetti, vescovo di Alba

piazza-duomo-cattedrale-Alba

RINUNCE
♦ Don Vincenzo Visca: da amministratore parrocchiale di Castelletto Uzzone e Gottasecca.
♦ Don Giovanni Burdese: da parroco di Albaretto Torre e di Cerretto Langhe e da parroco in solidum non moderatore di Rodello.
♦ Don Gianfranco Marengo: da parroco di S. Cassiano, S. Frontiniano e S. Giuseppe operaio in Alba.
♦ Don Lorenzo Castello: da parroco di Barolo, di Vergne e di Novello.
♦ Don Valerio Pennasso: da parroco di Treiso.

TRASFERIMENTI
♦ Don Edoardo Olivero: da parroco di Cortemilia (S. Michele – S. Pantaleo), Torre Bormida e Gorzegno a rettore del Seminario interdiocesano di Fossano.
♦ Don Giampietro Ravagnolo: da parroco di Castagnole Lanze (S. Bartolomeo) e Coazzolo a parroco in solidum moderatore di Cortemilia (S. Michele – S. Pantaleo), Benevello, Borgomale, Bosia, Castelletto Uzzone, Castino, Cravanzana, Feisoglio, Gorzegno, Gottasecca, Niella Belbo, Pezzolo (S. Colombano – Ss. Pietro e Bartolomeo) e Torre Bormida.
♦ Don Flavio Costa: da parroco di S. Margherita in Alba a parroco di Castagnole Lanze (S. Bartolomeo) e Coazzolo.
♦ Don Domenico Degiorgis: da parroco di Montà (S. Antonio – S. Rocco – S. Vito) a parroco di S. Cassiano, S. Frontiniano e S. Giuseppe operaio in Alba.
♦ Don Paolo Marenco: da parroco del Divin Maestro in Alba a parroco di Montà (S. Antonio – S. Rocco – S. Vito).
♦ Don Luigi Lucca: da parroco di La Morra (S. Martino – S. Maria – Ss.ma Annunziata – Rivalta) a parroco del Divin Maestro in Alba.
♦ Don Massimo Scotto: da parroco in solidum moderatore di Cherasco (Roreto – Bricco – Cappellazzo – Veglia) a parroco in solidum moderatore di La Morra (S. Martino – S. Maria – Ss.ma Annunziata – Rivalta).
♦ Don Renato Oggero Norchi: da parroco in solidum non moderatore di Roreto – Bricco – Cappellazzo – Veglia in Cherasco a parroco in solidum non moderatore di La Morra (S. Martino – S. Maria – Ss.ma Annunziata – Rivalta).
♦ Don Daniele Mollo: da parroco di Cravanzana, Feisoglio e Niella Belbo a parroco di Cherasco (Bricco – Cappellazzo – Roreto – Veglia).
♦ Don Marco Bevione: da parroco di Bossolasco, Cissone, Serravalle Langhe e Somano a parroco di Barolo, di Vergne e di Novello.
♦ Don Domenico Giacosa: da parroco di Benevello, Borgomale, Bosia e Castino a parroco di Bossolasco, Cissone, Serravalle Langhe e Somano.

NOMINE
♦ Padre Lino Mela, mantenendo l’incarico di parroco della Moretta in Alba: parroco di S. Margherita in Alba.
♦ Don Stefano Valfrè, mantenendo l’incarico di parroco di Montelupo: parroco di Albaretto Torre e Cerretto Langhe.
♦ Don Savio Manzone: parroco di Treiso e collaboratore dell’Ufficio per la scuola e l’insegnamento della religione cattolica.
♦ Don Gaudenzio Pavan: parroco in solidum non moderatore di Cortemilia (S. Michele – S. Pantaleo), Benevello, Borgomale, Bosia, Castelletto Uzzone, Castino, Cravanzana, Feisoglio, Gorzegno, Gottasecca, Niella Belbo, Pezzolo (S. Colombano – Ss. Pietro e Bartolomeo) e Torre Bormida.
♦ Don Tomas Hlavaty: parroco in solidum non moderatore di Cortemilia (S. Michele – S. Pantaleo), Benevello, Borgomale, Bosia, Castelletto Uzzone, Castino, Cravanzana, Feisoglio, Gorzegno, Gottasecca, Niella Belbo, Pezzolo (S. Colombano – Ss. Pietro e Bartolomeo) e Torre Bormida.
♦ Don Domenico Bertorello: Collaboratore parrocchiale a Rodello.
♦ Don Franco Ciravegna: collaboratore parrocchiale a La Morra (S. Martino – S. Maria – Ss.ma Annunziata – Rivalta).
♦ Don Luca Bravo: collaboratore parrocchiale nel fine settimana per tutte le parrocchie del Comune di Cherasco.
♦ Padre Christopher Alday, mantenendo l’incarico di vicario parrocchiale della Moretta: vicario parrocchiale di S. Margherita in Alba.
♦ Padre Cristian Pantoya Asencions, mantenendo l’incarico di vicario parrocchiale della Moretta: vicario parrocchiale di S. Margherita in Alba.
♦ Diacono Franco Danusso: collaboratore parrocchiale di Magliano (S. Andrea e Ss. Antonio e Maurizio) e di Castagnito (S. Giovanni Battista e S. Giuseppe).
♦ Diacono Gianfranco Lusso: collaboratore delle parrocchie della città per il servizio pastorale al cimitero di Alba.

ALTRI INCARICHI
♦ Don Andrea Chiesa: responsabile dell’Ufficio per la pastorale giovanile e vocazionale, assistente diocesano dell’Acr e referente della diocesi per il Seminario interdiocesano di Fossano.
♦ Don Massimo Scotto: canonico penitenziere della cattedrale.
♦ Don Gianluca Zurra: responsabile dell’Ufficio per la formazione permanente del clero.
♦ Don Filippo Torterolo: incaricato per l’istituzione dell’Ordo Virginum in diocesi.
♦ Don Giovanni Burdese: canonico della cattedrale e collaboratore parrocchiale in attesa di definizione.
♦ Don Lorenzo Castello: collaboratore parrocchiale in attesa di definizione.
♦ Don Gianfranco Marengo: collaboratore parrocchiale in attesa di definizione.
♦ Sorella Lucia Giordano, Sorella Loredana De Paoli, Sorella Raffaella Piras (della Società apostolica “Figlie della Madre di Gesù”): membri dell’équipe pastorale a servizio della vicaria di Cortemilia.
Le rinunce, i trasferimenti, le nomine e gli incarichi suddetti avranno effetto a decorrere dal 1° settembre 2016.

don Giancarlo Gallo, vicario generale

Banner Gazzetta d'Alba