La festa di Vinum continua

Dopo il primo, variegato fine settimana, durante il quale oltre 2.000 enoturisti hanno levato i calici, la festa di Vinum prosegue, tentando albesi e appassionati di vino con diversi appuntamenti e degustazioni. Il calendario, come annunciato, è fitto, ma gli organizzatori non potevano non tenere conto della scomparsa di Pietro Ferrero.

E così, per rispetto al dolore e allo sgomento che hanno stretto i cuori albesi, anche il calendario di Vinum ha subìto alcuni correttivi. Il 28 aprile, ci sarà, quindi, il convegno sull’esperienza francese dell’Ecole des vins de Bourgogne, mentre non avrà luogo la corsa podistica Un quarto di Vinum maratona che hanno preferito rinviare al 4 maggio. È confermata invece la serata di jazz e parole con il Danilo Rea trio e Pio Boffa, in onore dei 130 anni della cantina Pio Cesare (al Teatro sociale, ingresso gratuito ma su prenotazione presso l’Ufficio turistico 0173-35.833). Venerdì 29 aprile, dalle 18, il centro storico si animerà grazie a Open Alba e agli aperitivi in musica. Alle 21, nel coro della Maddalena si terrà il concerto del duo Masini Costantino, nell’ambito della quinta rassegna chitarristica internazionale Intorno alla chitarra. Gli organizzatori hanno preferito non impegnare piazza Duomo dove oggi, 27 aprile, si celebrano i funerali solenni dell’imprenditore, per il concerto di Eugenio Finardi. L’Electric tour farà tappa, quindi, sul palco del teatro Busca, alle 22.

Il 30 aprile e il 1° maggio nel palazzo mostre e congressi si potrà visitare ancora la mostra Le etichette nella storia e l’arte delle etichette, in cui sono presenti anche cartigli forniti dall’Associazione italiana collezionisti etichette del vino. Il palazzo ospiterà regolarmente dalle 10 alle 20 la Grande Enoteca di Langhe e Roero e le degustazioni polisensoriali dell’Asti Docg; alle 11.30, 15 e 16.30 del sabato ci saranno quelle guidate dall’enologo Lorenzo Tablino e, negli stessi orari della domenica, quelle a cura dell’Onav. Alle 18 di sabato 30 ci saranno le degustazioni curate da Foravia. I banchi d’assaggio saranno aperti nel cortile della Maddalena dalle 10 alle 20 di sabato e domenica. Alle 15.30 e alle 19 di sabato 30 al museo Eusebio si potranno scoprire i segreti dei Vini degli antichi, sotto la guida dell’enoarcheologo Marco Mozzone. Dalle 16 di sabato replica di Open Alba e concerti di Cantautori d’Italia, che schiereranno sul palco in via Pertinace Andrea Karro, Max Stona e Luca Mercurio. Alle 21.30 di sabato, in piazza Savona, si esibiranno i Quintorigo. Domenica 1° maggio, Alba e le Langhe vedranno i concorrenti della Caccia al tesoro rincorrere indizi per arrivare alla meta finale (informazioni: Turismo in Langa 0173-36.40.30). Alle 15, in piazza Risorgimento, nell’ultimo appuntamento di Vinum, l’esibizione di un’abilità tipicamente albese sarà anche occasione per ricordare chi non c’è più. Gli sbandieratori albesi, che hanno ideato Bandiere per un amico, in omaggio alla memoria di Franco Delpiano e Jader Barbieri, sbandieratori e portainsegne del gruppo Città di Alba e Borgo Moretta, estenderanno la dedica, a Pietro Ferrero. «Pare di aver perduto una “persona di famiglia”. Faceva piacere vedere un miliardario come lui girare in bicicletta per la città o le Langhe, semplicemente, come noi. Troveremo il modo di ricordarlo durante la nostra esibizione», ha dichiarato il presidente degli Sbandieratori Città di Alba, Sergio Destefanis.

v.p.