Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Tecnico dell’autoveicolo Al Cfp i primi diplomati

SCUOLA Gli allievi del corso per “Tecnico riparatore dell’autoveicolo” dei Salesiani di Bra sono stati i primi diplomati a livello regionale, vera e propria avanguardia della sperimentazione del Piemonte. I 18 tecnici hanno superato l’esame, svoltosi dal 6 all’8 giugno presso il Cfp dei Salesiani, di diploma professionale, unico in Italia a essere rilasciato dopo quattro anni di scuola.

Il Cfp braidese ha sperimentando in questo anno formativo – in un progetto della Regione Piemonte che ha coinvolto nove agenzie formative del Piemonte con 12 corsi finanziati tramite un bando da un milione e 200 mila euro – un percorso che ha portato gli allievi a conseguire il diploma di tecnico dell’autoveicolo. Il corso era rivolto ai giovani che provenivano dalla precedente triennalità di operatore dell’autoveicolo conseguita l’anno passato nei centri Cnos di Bra e Fossano e aperto anche ai qualificati nelle scuole di indirizzo.

La sperimentazione si poneva l’obiettivo di conseguire un diploma dopo 4 anni di formazione, titolo che potrà sia condurre al mondo del lavoro sia dare la possibilità di conseguire, tramite opportune procedure che si stanno valutando, il diploma di Stato e accedere successivamente all’università.

Soddisfazione è stata espressa dal direttore del Cfp, don Gianpaolo Del Santo, per questo positivo risultato. La sperimentazione va a inserirsi nello sviluppo formativo che il Cfp di Bra offre a giovani di un vasto territorio. Durante la preparazione di questi tecnici diverse sono state le attività proposte, tra cui quella di confrontarsi con il mondo dell’automotive. Allo scopo sono risultati fondamentali gli accordi del Cnos con Fiat, nel progetto TechnoPro2, con Iveco, con Bosch e con attori privilegiati quali Petronas negli oli lubrificanti e Brc di Cherasco nel settore degli impianti Gpl.

Importante l’esperienza di stage svolta nelle aziende che darà ai ragazzi la possibilità di trovare un’occupazione con maggiore facilità.

Franco Burdese