L’angelo arriva in bicicletta, con il libro di don Gianluca Zurra

È interessante che la Cooperativa culturale L’incontro si sia fatta co-editrice, insieme a Esperienze, di questo volumetto che raccoglie omelie e riflessioni di don Zurra nei suoi anni di servizio nella parrocchia di San Cassiano in Alba. Il sottotitolo – “riflessioni comunitarie sull’umanità del Vangelo” – evidenzia la finalità di queste pagine, ben delineate dalla presentazione di Piero Reggio, promotore di questo lavoro editoriale che «può allargare a tante altre persone il cerchio: la vita buona e bella del Vangelo, il volto dolce di Gesù e quello sorridente e accogliente della Chiesa». La prima denuncia dell’autore è che «abbiamo perso l’umanità del Vangelo e l’immagine ospitale della Chiesa che ne consegue », per cui l’immagine del pittore Arcabas, che ha rappresentato l’angelo dell’annunciazione in bicicletta, diventata copertina del libro, viene proposta come modello del Dio cristiano che ha il passo del ciclista, che attraversa «i paesaggi più consueti e spesso difficili della vita, sudando e fremendo per tracciare una speranza concreta sulle strade del mondo».

g.c.