Il patto blocca lavori 22 milioni di euro. Gancia: Situazione insostenibile

«Siamo stritolati nella morsa del patto di stabilità, che ci impedisce di investire oltre 22 milioni di euro, inoltre tagli secchi e lineari al bilancio per oltre 27 milioni, pregiudicano l’erogazione di servizi e perfino la manutenzione di strade e scuole». Così Gianna Gancia, presidente della Provincia di Cuneo, riassume la situazione finanziaria dell’ente a seguito delle numerose manovre che a partire da fine 2011 si sono abbattute come una scure sul bilancio provinciale.

Le mani legate. Gli investimenti bloccati? Per esempio il secondo lotto della circonvallazione di Borgo San Dalmazzo (1.200.000 euro), ma anche la variante di Racconigi (3.500.000 euro), opere urgenti di difesa idraulica nell’abitato di Chiusa Pesio (1.100.000 euro) e la sistemazione della provinciale 564 Cuneo-Mondovì nel tratto Pianfei-Pogliola (1.000.000 di euro), senza dimenticare numerosi interventi di messa in sicurezza e norma degli edifici scolastici di competenza per un totale che solo per questi ultimi ammonta a 8.530.953,86 euro. Sono solo alcuni dei lavori pubblici provinciali che al momento sono bloccati dalla disciplina stringente del patto di stabilità. In tutto, 22.606.243,49 euro a fronte di 34 opere pubbliche interamente finanziate e progettate (vedi l’elenco completo nella tabella in basso). Ma che non possono essere affidate, perché l’ente, pur in presenza di piena e certa copertura finanziaria, non è in condizione di assumerne la spesa.

Ricadute pesantissime. Sotto il profilo della sicurezza di strade e scuole, ma anche e soprattutto per l’occupazione e l’economia locale le ricadute sono pesantissime: gli importi destinati alla manodopera sono circa il 30%, quindi la minore spesa per il personale nel settore costruzioni sfiora i 7 milioni di euro, ossia circa  300 posti di lavoro in meno. A questa situazione di forte precarietà e sofferenza sotto il profilo della spesa in conto capitale per investimenti, si aggiungono i tagli disposti a più riprese dallo Stato negli ultimi due anni e da ultimo dalla legge di stabilità: in tutto, oltre 27 milioni di minori risorse in parte corrente, con conseguenze gravi per l’equilibrio contabile dell’ente.

Bilancio a rischio. «Negli ultimi anni – commenta la presidente Gancia – abbiamo avviato una forte ed incisiva razionalizzazione d’ogni spesa, riducendo l’indebitamento di oltre il dieci per cento, la spesa del personale del venti, dismettendo o liquidando 13 società partecipate, dematerializzando l’iter di ogni procedimento amministrativo. Ma l’impatto dei tagli è tale che, ad oggi, non sussistono le condizioni per redigere un bilancio, pur essendo la nostra Provincia quella non solo fiscalmente più competitiva, ma anche con conti più in ordine in tutto il Piemonte. Per questo mi auguro che il prossimo governo abbia modo d’individuare soluzioni ad una situazione altrimenti insostenibile».

Lo Stato a giudizio? Ulteriori criticità discendono dai mancati trasferimenti dello Stato, oltre venti milioni di euro che il Tesoro deve trasferire alla sola Provincia di Cuneo in forza di debiti accumulati negli ultimi quindici anni. Su questa posta, conclude Gianna Gancia, «Abbiamo diffidato il governo sin dai mesi scorsi: in caso di inottemperanza, trarremo le conseguenze citando in giudizio lo Stato. Non possiamo permetterci che la mancanza di liquidità dovuta all’ente si traduca in difficoltà operative per i fornitori della provincia».

I progetti soggetti al Patto di stabilità

PROGETTI SOSPESI IMPORTO
ZONA CUNEO E SALUZZO 
SP 42 Chiusa Pesio-S.Bartolomeo. Ponte Officina 891.825,00
SP 422 tronco Confreria S.Defendente di Cervasca, Realizzazione ramo di raccordo con strada comunale in Località S.Defendente di Cervasca. 300.000,00
SS 20 e SS 21.SP n. 23 Miglioramenti dei collegamenti tra la rete stradale provinciale e la grande viabilità SS 20 e SS 21. Completamento variante all’abitato di Borgo San Dalmazzo ed interventi puntuali. 2° Lotto 1.200.000,00
Sp 589 tronco confine Provincia di Saluzzo. Sistemazione fondazioni ponte Po in località Pesci Vivi. 403.000,00
SP 26 di Valle Po. Lavori di posa barriere guard rail a progressive varie 100.000,00
Realizzazione raccordo SR 20 con S.P. n.30 per Casalgrasso in Comune di Racconigi 3.500.000,00
SP 662 Saluzzo-Savigliano. S.P. n. 7 Messa in sicurezza interzezione 320.000,00
SP 5 Cuneo-Peveragno Chiusa Pesio. Difesa idraulica nel tratto Comune di Chiusa Pesio 1.100.000,00
SP 29 ponte sul Po presso Cardè sistemazione impalcato 2° Intervento 850.000,00
S.P. n. 422 tr. Dronero – Acceglio. Consolidamento e messa in sicurezza del corpo stradale a progressive varie – 1° lotto Comune di Stroppo 350.000,00
Interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della rete stradale provinciale mediante rifacimento del manto bitumato. Settore di Saluzzo. (2012) 250.000,00
S.P. n. 422 lavori di pronto intervento su ponte rio di Stroppo alla progr. 63+000, compreso ripristino barriere di sicurezza a progr. varie. LOTTO 2 214.000,00
S.P. n. 355 Stroppo – San Martino. Consolidamento frana 350.000,00
Interventi di manutenzione straordinaria delle strade provinciali mediante rappezzature bitumate manuali e con vibrofinitrice a mezzo di “contratti aperti” REPARTO DI SALUZZO4.24.755 250.000,00
SP 133 Moretta Saluzzo. Lavori di formazione scogliere per difesa longitudinale della sponda sinistra in corrispondenza del nuovo ponte sul Torrente Varaita in Comune di Villanova Solaro 140.000,00
SP 8-105 di valle Varaita. Lavori di posa barriere guard rail a progressive varie 250.000,00
totale Cuneo Saluzzo 10.218.825,00
ALBA E MONDOVI 
S.P.n.564. Intesa Istituzionale. Adeguamento tratto S.P. n.564 e delle relative diramazioni di comProgetto Esecutivontenza provinciale nel tratto tra Pianfei e Mondovì 1.000.000,00
SP 929 del Colle di Cadibona progressiva Km 59+086. Consolidamento delle fondazioni di tre pile e della spalla sinistra del Ponte promiscuo con le FF.SS. In Comune di Alba 1.462.000,00
Realizzazione nuovo collegamento ciclabile lungo la S:P.n.45 S.Antonino di Salmour-Narzole 450.000,00
S.P.n.119 tronco Diramazione Montaldo Roero. Ponte dei Sapori 120.000,00
S.P.n.119 sistemazione spalla sinistra viadotto in comune di Montaldo Roero 100.000.00
S.P.n.592 abitato di Cossano Belbo 100.000,00
SP n.29 Canale Monteu Roero. Lavori ripristino piano viabile tornanti prossimi all’abitato di Monteu Roero 250.000,00
SP 154 Viozene-Upega. Sistemazione movimento franoso a realizzazione di un tratto di galleria 274.464,63
SP 330 Viola-S.Greè. Ripristino frana di valle 200.000,00
TOTALE Alba Mondovi 3.856.464,63
EDILIZIA
Istituto d’Arte Bertoni di Saluzzo. Interventi complementari ai lavori previsti dall’Intesa Istituzionale (Lotto A) – Istituto d’Arte Bertoni di Saluzzo. Interventi complementari ai lavori previsti dall’Intesa istituzionale (Lotto B) € 1.745.047,24 di cui 1.538.000,00 (Lotto A) 207.047,24 (Lotto B)
Edificio sede dell’Istituto Tecnico per Geometri M.Eula e dei Licei classico e Scientifico G.Arimondi di Savigliano. Lavori di messa in sicurezza e adeguemtyo a norma i materia di agibilità, igiene ed eliminazione barriere. Legge 23/1996 636.767,90
Istituto d’Arte Bertoni di Saluzzo. Interventi complementari ai lavori previsti dall’Intesa Istituzionale (Lotto B) 207.047,24
Istituto Tecnico Commerciale Baruffi di Ceva 200.000,00
Rifunzionalizzazione complesso scolastico in Mondovì. Interventi finalizzati alla messa in sicurezza ed alla prevenzione e riduzione del rischio. Lotto 2 1.518.000,00
Istituto Cillario Ferrero di Alba. Lavori di adeguamento normativo. 2 Lotto, 280.000,00
Nuovo Polo scolastico di Mondovì. Intervento di trasformazione del complessio edilizio ex Ospedale Gallo finalizzato alla predisposizione della nuova sede del Liceo Scientifico G.B Vasco. 1 Lotto funzionale 3.454.091,48
Nuovo Polo Scolastico di Mondovì, Interventi Complementari ai lavori previsti dall’Intesa Istituzionale 290.000,00
IPSIA Garelli di Mondovì. Lavori di adeguamento nomativo. 2°Lotto 200.000,00
TOTALE EDILIZIA 8.530.953,86
TOTALE 22.606.243,49