Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba-Bra, la più trasparente

SANITÀ L’Asl Alba-Bra è tra le più trasparenti in Italia e il suo sito Internet (www.aslcn2.it) è quasi perfetto, raggiungendo il 93 per cento nelle valutazioni della campagna Salute al 100% promossa da Libera e Gruppo Abele. Si tratta del primo monitoraggio civico delle 240 aziende sanitarie italiane, classificate in base a un punteggio che misura il livello di applicazione della legge 190/2012 sulla trasparenza e sulla lotta alla corruzione.

Alba-Bra è la migliore delle aziende sanitarie piemontesi sotto il profilo della trasparenza e si piazza davanti ad Alessandria e Asti, che registrano l’89%. Si noti che la media regionale si ferma a 57 e quella nazionale a 53.

«È un risultato che ci riempie di orgoglio», commenta l’assessore regionale albese Alberto Cirio, «che premia lo sforzo quotidiano per garantire la massima trasparenza nella pubblica amministrazione. Oggi più che mai è fondamentale assicurare, accanto all’efficienza, l’onesta nella gestione della cosa pubblica e questa classifica, che ci pone ai vertici nazionali, gratifica il nostro territorio per il serio lavoro di tutti i giorni».

Dettaglia il direttore generale Francesco Morabito: «La nostra azienda, da sempre attenta all’accessibilità alle informazioni da parte degli utenti, ha provveduto, attraverso l’impegno del responsabile della trasparenza Roberto Trova e dei sistemi informativi, diretti da Fabrizio Viglino, coadiuvati dal supporto di Blulab, a organizzare la sezione “Amministrazione trasparente”». Inoltre, per rendere ancora più moderna ed efficiente la comunicazione on line, l’Asl ha appena rinnovato la grafica e la struttura del sito in modo da fornire agli utenti rapido e agevole accesso a tutte le informazioni.

«In maniera tempestiva applichiamo tutte le norme e cerchiamo di valorizzare al meglio le relative competenze», prosegue Morabito. «Aver raggiunto un così buon giudizio è un risultato che porta soddisfazione e indica come nella nostra Asl, la cui missione è la tutela della salute, si lavori con coesione e sinergia, utilizzando in tutti i settori la voglia di svolgere il proprio lavoro con attenzione e solerzia».

g.s.