Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba, Franco Foglino lascia il Consiglio dopo dodici anni

ALBA Una poesia che riassume 12 anni di attività come consigliere, spiegando come «niente sia mai definitivamente perduto» e come la speranza possa vivere anche nei meandri più difficili dell’esistenza. È attraverso la lettura dei versi, in un momento emotivamente intenso e inaspettato, che il consigliere di Alba città per vivere Franco Foglino ha lasciato il Consiglio comunale in via definitiva, salutando e ringraziando i consiglieri di maggioranza e opposizione dopo due mandati e mezzo di carriera politica.

«La decisione è dovuta soprattutto a questioni di età», ha dichiarato Foglino. «Ho 75 anni e sento l’esigenza di lasciare il posto a qualcuno più giovane. Questi anni sono stati importanti. Tutti dovrebbero sperimentare la sensazione di lavorare per la comunità. Sovente ti senti inadeguato e impotente, ma qualche volta riesci a creare progetti e azioni davvero soddisfacenti».

Stupita l’opposizione, che con la voce di Sebastiano Cavalli (Forza Italia), ha dichiarato: «Non ce l’aspettavamo. Quasi non possiamo crederci». Commosso anche l’assessore alle finanze Gigi Garassino e il sindaco Maurizio Marello, che hanno espresso gratitudine all’uomo con parole semplici: «Ci mancherai». Al posto di Foglino subentrerà Giovanni Altare, detto Jonni, che di anni ne ha 49.

m.v.

Di seguito pubblichiamo la lettera recapitata alla nostra redazione dall’assessore comunale a turismo e cultura Fabio Tripaldi.

Il giusto applauso

Gentilissimo Direttore,
venerdì 29 aprile è stato l’ultimo Consiglio comunale di Franco Foglino nell’esercizio del suo ruolo da consigliere.
Quando la notizia è stata comunicata dal diretto interessato in molti hanno avuto un attimo di smarrimento. Si è poi levato trasversalmente uno spontaneo e giusto applauso.
Per noi, suoi compagni di viaggio della lista civica Alba città per vivere, la notizia era nota ma l’emozione è stata comunque tanta.
Franco è stato per dodici anni la nostra guida silenziosa; si metteva in prima linea, camminava al nostro fianco o si posizionava al fondo per non abbandonare i più deboli a seconda delle necessità.
Un grazie sincero per la sua attività politica sempre votata al bene comune e alla sua persona sempre attenta agli altri e, soprattutto, agli ultimi.
Con la certezza che i suoi consigli e la sua esperienza ci accompagneranno ancora a lungo diamo il benvenuto a Jonny Altare che lo sostituirà a partire dal prossimo Consiglio comunale

Fabio Tripaldi