Bra: si raddoppia il muraglione lungo la ferrovia

BRA Inizialmente previsto con una lunghezza di quaranta metri, il muraglione che le tre ditte – Antonio Lenta, Lpm e Tecnopal – stanno realizzando lungo la scarpata di via Coppa d’oro, nell’ambito dei lavori di copertura del tratto di ferrovia che corre verso Alba, adesso raddoppia.
Come spiega l’assessore ai lavori pubblici Luciano Messa: «Attraverso la gestione dei fondi derivanti dal ribasso del 14,10% su base d’asta proposto dall’associazione di imprese che si è aggiudicata l’appalto e all’intervento delle Ferrovie (grazie all’ottimo lavoro svolto dal consigliere comunale Pietro Ferrero), siamo riusciti a raddoppiare la lunghezza del muro di sostegno che i tecnici stanno realizzando. Passando dagli attuali quaranta metri – che saranno quelli coperti nella prima fase – a circa ottanta metri, sempre lungo il lato via Coppa d’oro, in direzione del ponte di via Cuneo».
E poi aggiunge: «Anche se stanno rispettando il cronoprogramma dei lavori, i tecnici di Rete ferroviaria italiana hanno tempo fino a dicembre a concludere la loro opera di interramento dei binari verso Alba, necessaria per attuare l’elettrificazione della linea. Questo ci permette di operare con tranquillità sulla copertura».
Il fatto che sia possibile raddoppiare in lunghezza il muro crea i presupposti per rendere più sicura la scarpata di via Coppa d’oro e, allo stesso tempo, è propedeutico per una futura copertura di un altro tratto della ferrovia, con nuovi possibili parcheggi.
Quella dei primi quaranta metri porterà in dote una cinquantina di nuovi posti auto, utili a coloro che intendono raggiungere il centro cittadino. Interessanti anche le migliorie proposte dalle ditte vincitrici del bando, che prevedono la messa a dimora di piante della famiglia delle poaceae (che necessitano di poca manutenzione) e l’installazione di un’opera artistica, al centro della rotonda, per celebrare la manifestazione internazionale Cheese.

v.m.