Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Ecco le pagelle di Openpolis ai parlamentari cuneesi

PARLAMENTO Immancabile ogni fine anno ecco l’attesa (e temutissima) pagella di Openpolis che certifica quanto lavorano gli onorevoli (e i senatori) italiani.

Una classifica perfettibile che prende in considerazione le presenze, ma anche le proposte (decreti legge, interrogazioni ecc.) presentate, ma non valuta il lavoro, anche rilevante, che alcuni parlamentari svolgono per gli incarichi necessari al funzionamento della macchina politica e amministrativa del Parlamento (Commissioni, Gruppi, Comitati, Giunte, Collegi e Uffici di Camera e Senato).

La classifica dei parlamentari cuneesi

Partendo dalla classifica generale è possibile dire che ai vertici della produttività di Camera e Senato vi sono due esponenti del Pd Donatella Ferranti e Giorgio Pagliari, mentre il gruppo più produttivo risulta essere in entrambi i rami del Parlamento quello della Lega Nord.

Tra i cuneesi il più produttivo con un coefficiente di 322,5 punti e il 68% di presenze in aula è Mariano Rabino (Scelta civica) al 73° posto assoluto su 630 deputati. A seguire Fabiana Dadone (M5s) con un coefficiente di 250 e il 63% di presenze.

Scorrendo la classifica ecco il deputato Pd Mino Taricco (179 di coefficiente e 96% di presenze in aula), il deputato roerino Giovanni Monchiero (coefficiente 139 e 87% di presenze) Chiara Gribaudo (coefficiente 108 e 89% di presenze), Paolo Nicolò Romano del M5s (107 di coefficiente e 80,5% di presenze) e Cristina Bargero del Pd (105 di coefficiente e 98% di presenze in aula).

Fuori dalla classifica il ministro Enrico Costa.

Tra i Senatori il più “produttivo” è l’ex viceministro Andrea Olivero

Nessuno tra i Senatori cuneesi si distingue particolarmente, tanto che per trovare il più produttivo bisogna scendere al 121° posto occupato dall’ex viceministro Andrea Olivero con un coefficiente di 182 punti. A seguire Patrizia Manassero del Pd con un coefficiente di 118 punti e ben il 97% di presenze.

Il Senatore Michelino Davico chiude l’anno con un coefficiente di 48 e il 69% di presenze.

Tra le maglie nere alla Camera i forzisti Antonio Angelucci, Francantonio Genovese e Marco Martinelli Senato Denis Verdini, Niccolò Ghedini e Silvio Berlusconi con solo lo 0,17% di presenze

Marcello Pasquero