Alba: cinghiali ancora a spasso nella zona di corso Europa

Ancora danni causati  da ghiri, caprioli e cinghiali

ALBA Ancora incursioni urbane dei cinghiali, con avvistamenti nel quartiere di San Cassiano. Alcuni residenti segnalano la presenza degli esemplari durante le ore notturne, probabilmente per cercare cibo.
C’è anche un video, apparso alcuni giorni fa su Facebook, che mostra chiaramente due cinghiali di grossa taglia passeggiare tranquillamente in via dell’Acquedotto, vicino all’incrocio con corso Europa.
Proprio per garantire maggiore sicurezza, dopo varie segnalazioni da parte del comitato di quartiere, è stata installata una recinzione nella parte alta del Percorso vita di San Cassiano. I nuovi avvistamenti stanno a indicare che il provvedimento, però, non ostacola la presenza degli animali, che da circa tre anni vengono avvistati sempre più spesso tra le case.
«La presenza dei cinghiali purtroppo non è una novità e può diventare pericolosa soprattutto nelle ore notturne in prossimità di corso Europa, dove transitano tante auto. Serve maggiore controllo del territorio al fine di evitare incidenti», commenta un residente.
«Non si tratta purtroppo di episodio isolato», spiega Gianfranco Cassinelli, presidente del comitato di quartiere San Cassiano.
«Nonostante la recinzione posizionata a monte del Percorso vita restano ampi tratti liberi al piede della collina e la proliferazione della specie nonché la carenza di cibo legata al periodo spinge i cinghiali a inoltrarsi tra le case. Nonostante le strade presenti siano soggette al limite di velocità di 50 all’ora si consiglia prudenza. L’Atc, che controlla la fauna e la caccia, è a conoscenza dei fatti», conclude Cassinelli.
Bruna Bonino

Banner Gazzetta d'Alba