I donatori Fidas di Castellinaldo hanno festeggiato 50 anni di attività

CASTELLINALDO È stata una festa molto sentita quella della sezione castellinaldese della Fidas,  per un anniversario così importante come quello dei 50 anni di attività, che ha visto una grande partecipazione durante la giornata di domenica 28 gennaio.

Durante la giornata  è stato allestito anche il seggio per le votazioni del nuovo consiglio direttivo, in carica per i prossimi tre anni, di cui si conosceranno gli esiti nei prossimi giorni. Dopo la prima donazione del nuovo anno e la Messa, i partecipanti si sono spostati all’osteria Belavista per il pranzo, offerto ai donatori. Durante la giornata sono stati consegnati i distintivi ai volontari più attivi, in segno di riconoscenza per la generosità dimostrata.

«Il gruppo è nato nel 1968 con 25 donatori. Oggi sono circa 120, di cui un centinaio effettua una donazione periodica», racconta Arturo Scoffone, presidente dell’associazione, che precisa: «Il 70 per cento è costituito da uomini, il rimanente 30 per cento da donne, che essendo più vulnerabili, possono per legge fare due donazioni all’anno in età fertile».

Ecco le foto della festa

La quasi totalità dei volontari, circa il 90%, è di Castellinaldo con una piccola partecipazione di persone provenienti dai paesi limitrofi, che ha scelto il gruppo per simpatia o per amicizia. L’età media è di 40 anni. Secondo la legge si può donare fino a 65 anni. Per promuovere l’attività dell’associazione e incentivare il ricambio generazionale, è tradizione del sodalizio regalare una composizione di fiori di carta, realizzati con cura e precisione da alcune donne volenterose del paese, a tutti i neo diciottenni.

Nicolas Roncea